Juventus-Napoli vietata ai tifosi azzurri: la Questura di Torino smentisce il sito bianconero

Il sito ufficiale della Juventus non consente l'acquisto dei tagliandi ai tifosi partenopei, ma la Questura afferma di non aver mai concordato tale divieto

In un primo momento si era parlato di una vendita dei biglietti per Juventus-Napoli, seconda giornata di campionato di serie A 2019-2020, vietata non solo ai residenti in Campania ma anche a chi, in Campania, è nato soltanto.

IL SITO UFFICIALE DELLA JUVE SUL DIVIETO

A creare l'equivoco il sito della Juventus:

Canali autorizzati di vendita:

Non è possibile effettuare il cambio nominativo sui biglietti acquistati in modalità home ticketing.

Non è inoltre consentita:

  • la vendita ai residenti nella regione Campania
  • la vendita ai nati nella regione Campania

La tribuna Sud e la tribuna Nord saranno disponibili esclusivamente presso i punti autorizzati Listicket.

Ulteriori comunicazioni e/o restrizioni sulle modalità di vendita libera verranno comunicate in seguito.

LERNER: "RAZZISMO"

Questura di Torino

La Questura di Torino ha affermato di non aver però mai concordato il divieto. "La questura di Torino - si legge nella nota - non ha mai concordato tale decisione con la società sportiva nè intende condividerla".

Il Comune di Napoli: "Scelta discriminatoria"

LA RISPOSTA DEL CLUB BIANCONEROJuventus Football Club precisa che le restrizioni di vendita dei biglietti per la partita Juventus-Napoli del 31 agosto, pubblicate sul sito della società nella mattinata di ieri, sono state comunicate, tramite Posta Elettronica Certificata, agli uffici competenti in data 4 agosto alle ore 16.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le modalità di vendita dei tagliandi potrebbero subire variazioni, anche sostanziali, solamente a seguito delle determinazioni dell’Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive, che non si è ancora riunito. 

L'avvocato napoletano promette battaglia legale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incinta, scopre di avere il Coronavirus in ospedale a Nola prima del parto

  • Furto a casa del poliziotto morto. La moglie: “Ci hanno portato via anche i ricordi”

  • Nuovi focolai in Campania: isolata la palazzina della donna incinta e positiva

  • Piedi che puzzano? un bicchierino di Vodka e il cattivo odore va via

  • "Smetta di fumare e metta la mascherina": in Circum passeggero manda capotreno in ospedale

  • De Luca: “L'epidemia è dietro l'angolo. Noto un pericoloso rilassamento”

Torna su
NapoliToday è in caricamento