Calcio

Serie D, Girone G - Il Giugliano vince e agguanta la vetta, Arzachena schiacciato al De Cristofaro

Vittoria per la squadra di Giovanni Ferraro che conferma l'ottimo periodo di forma con un poker. Quarto successo consecutivo per i gialloblù, conquistata la vetta della classifica

La vittoria col Nuova Florida ha gettato consapevolezza nel gruppo di Giovanni Ferraro. Il Giugliano, imbattuto in tre gare di campionato e con sole vittorie nel ruolino, ospita l’Arzachena allo Stadio Alberto De Cristofaro. Ospiti forti dei due successi e di un pareggio in tre partite disputate, i ragazzi di Marco Nappi cercano conferme in Campania.

Il primo tentativo della sfida è ad opera dei padroni di casa con una conclusione di Cerone dalla distanza che termina a lato. Al 5’ Scaringella ci prova di testa, nessun problema per Ruzittu che para senza problemi. Ancora l’attaccante, dopo un fraseggio, si ritrova davanti al portiere che disinnesca il tentativo ravvicinato. All’11’ i gialloblù trovano il vantaggio con Gladestony: frustata di testa e sfera che supera l’estremo difensore sardo. Non c’è una vera e propria reazione, nell’immediato, per i biancoverdi. Il solo Pallecchi cerca di creare qualche problema alla retroguardia dei Tigrotti. Al 28’ è l’incornata di Kacorri a spaventare la difesa campana, parabola alta. Passata la mezz’ora, l’Arzachena si affaccia in avanti con Pinna e Spanu. Al centro un tiro velleitario di Ceparano dalla lunga distanza: Ruzittu è attento. Nel finale, l’autore del gol Gladestony scarica un tiro verso lo specchio: sfera sul fondo.

La ripresa si inaugura con un'acrobazia di Cerone, su suggerimento di Scaringella, che costringe Ruzittu alla respinta in corner. Al 48' è De Rosa a provarci, ma la traiettoria è distante dal bersaglio grosso. Al 52' i gialloblù, in seguito a una manovra insistita, raddoppiano con la firma di Scaringella abile a ribadire in rete un'indecisione del reparto arretrato. Un giro di lancette più tardi, Ruzittu si oppone a Rizzo. Attorno all'ora di gioco, i sardi restano in dieci per l'espulsione di Manca per un'entrata dura su Poziello. L'argentino dei Tigrotti è pericoloso anche al 65' con una girata di testa che finisce alta. Gli ospiti si riportano in zona d'attacco con una punizione di Mannoni che chiama in causa Baietti a un doppio intervento. Al 74' Cerone toglie le ragnatele dall'incrocio e cala il tris. I biancoverdi provano ad accorciare con Kacorri, il portiere gialloblù nega la gioia al centravanti. Nel finale arriva il poker dei padroni di casa con il tap-in del subentrato Poziello.

I tre fischi sanciscono la fine della gara, il Giugliano conquista l'intera posta in palio e si prende la vetta della classifica del Girone G di Serie D.

Il tabellino di Giugliano-Arzachena 4-0

Giugliano: Baietti, Caiazzo (86' Boccia), Poziello, Biasiol, Oyewale, Ceparano, De Rosa, Gladestony (82' Poziello R.), Cerone, Rizzo, Scaringella (75' Abreu). A disposizione: Bellarosa, Fornito, Mekki, Vivolo, Mazzei, Flores. Allenatore: Giovanni Ferraro

Arzachena: Ruzittu, Mancini, Bonu, Sosa, Spanu (75' Piga), Manca, Mannoni (77' Bellotti), Olivera (54' Sartor), Pallecchi, Kacorri, Pinna. A disposizione: Isidori, Fusco, Lampis, Fossati, Porcu, Rutigliano. Allenatore: Marco Nappi

Arbitro: Martina Molinaro di Lamezia Terme

Assistenti: Mattia Roperto di Lamezia Terme e Ares Beggiato di Schio

Marcatori: 11’ Gladestony (G), 52' Scaringella (G), 74' Cerone (G), 87' Poziello R. (G)

Ammoniti: Ceparano, Biasiol, Caiazzo (G), Mancini, Pallecchi (A)

Espulsi: Manca (A)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, Girone G - Il Giugliano vince e agguanta la vetta, Arzachena schiacciato al De Cristofaro

NapoliToday è in caricamento