Sorrento non balneabile: è polemica sul sistema fognario

I rilevamenti dell'Arpac dell'11 e 12 agosto scorsi a monte della decisione di ieri del sindaco. Molti turisti oggi continuavano però a fare il bagno

Sorrento

Stamattina Sorrento si è svegliata con le sue acque, da Marina Piccola alla Villa Pompeiana, non balneabili fino a nuovo ordine. Eppure, complici le neanche 24 ore dall'ordinanza, nessun cartello avvertiva i numerosissimi turisti, che di fatti proseguivano a fare il bagno in zona.

L’Arpac aveva riscontrato, tra l’11 e il 12 agosto, inquinamento da escherichia coli e coliformi fecali in cinque zone della penisola sorrentina. A monte, il violento temporale dell’11 agosto e soprattutto l’inadeguata rete fognaria dei Comuni, un sistema che gli esperti criticano da tempo.

Di fatto, quando le acque piovane esondano, si fondono alle acque luride, così che quest'ultime finiscono sversate direttamente a mare senza passare per il depuratore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già venerdì scorso il sindaco di Sant’Agnello Piergiorgio Sagristani aveva anche chiesto scusa ai turisti, denunciando la mancanza di investimenti per la rete fognaria. Ora la situazione si avvia a diventare un vero e proprio “caso”. E i cittadini, visto il rischio di perdere le notevolissime potenzialità turistiche della zona, protestano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Riaprono spiagge libere e stabilimenti balneari: l'ordinanza della Regione Campania

  • "Non siamo imbuti, abbiamo perso la felicità. Annullate l'esame di maturità": lo sfogo di una studentessa

  • Covid, focolaio al Cardarelli. Gli infermieri insorgono: "Situazione desolante"

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

Torna su
NapoliToday è in caricamento