menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Presidente della V Municipalità Paolo De Luca

Il Presidente della V Municipalità Paolo De Luca

V Municipalità, via al 'nuovo corso' con la prima seduta del Consiglio

Presso la Sala Silvia Ruotolo la prima seduta consiliare presieduta dal neo numero uno della municipalità collinare Paolo De Luca. Molti i volti nuovi fra i banchi del 'parlamentino' di via Morghen

Si è tenuta questa mattina, presso la Sala Silvia Ruotolo, la prima seduta del nuovo Consiglio della V Municipalità, presieduta dal neo eletto Paolo De Luca.

Molti i cittadini che hanno assistito alla seduta. Tra questi anche l'Assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Napoli Alessandra Clemente.

Dopo l'apertura del Presidente De Luca, numerosi sono stati gli interventi dei consiglieri. Tanti i volti nuovi fra i banchi del 'parlamentino' di via Morghen.

A concludere la prima seduta del 'nuovo corso' è stato il discorso di De Luca, già vice-presidente nel precedente quinquennio sotto la presidenza di Mario Coppeto.

"Il nostro obiettivo - ha spiegato Paolo De Luca - deve essere quello di dare risposte immediate ai cittadini e lavorare per questo. E' necessario superare il concetto di straordinarietà e mi auguro che al termine di questi cinque anni riusciremo ad approvare dei programmi che siano soltanto ordinari. Non è possibile ancora oggi pensare di avere, ad esempio, un programma di spazzamento meccanizzato straordinario. La faccia che mi piace di più della municipalità è quella della programmazione. E' un'attività fondamentale. Non possiamo permetterci di perdere l'occasione di avere finanziamenti terzi e non utilizzarli. Per questo dobbiamo impegnarci ancora di più. Tutto è migliorabile e noi non vogliamo mai porci dei limiti al miglioramento. Chi mi conosce sa che io faccio del lavoro e dell'abnegazione la mia regola. Noi siamo una municipalità che è un fiore all'occhiello del territorio cittadino e non abbiamo alcuna intenzione di fare passi indietro. Noi abbiamo soltanto l'intenzione di migliorare ulteriormente e ben venga la collaborazione delle opposizioni".

TURISMO AL VOMERO - "Dobbiamo far sì che i grossi flussi turistici che oggi ci sono nella nostra città vengano anche sul territorio della nostra municipalità, mettendo insieme un programma turistico, culturale e commerciale, i cui risultati siano estesi a tanti, se non a tutti".

SUPERARE VOMERO NOTTE - "Già in campagna elettorale, ho dato un'indicazione precisa: esperienze limitate nei tempi e nei modi come Vomero Notte, che pure ci hanno dato tanto, vanno superate. Mi piacerebbe avere programmi che si articolano per intere stagioni e magari si concretizzano e si finalizzano in un periodo di una settimana/dieci giorni, ma che devono coinvolgere tutto il nostro territorio per un periodo più lungo, perchè è di questo che abbiamo bisogno. Ben vengano quindi le proposte delle associazioni come ad esempio quelle di attività particolari nel periodo natalizio a Castel Sant'Elmo o come quelle di scuole di ballo all'interno della Floridiana. Ben vengano le associazioni che si aprono al territorio con programmi a medio e lungo termine".

PORTE APERTE AI CITTADINI - "Questa è la casa di tutti e sarà sempre aperta. Abbiamo delle strutture e degli spazi municipali che ho intenzione di aprire quanto più possibile alla cittadinanza, come la Sala Ruotolo, la Biblioteca Croce e la sede della Fondazione De Martino, per tutte quelle attività che saranno ritenute valide", ha concluso il Presidente De Luca.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento