menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Higuain (foto official Twitter @juventusfc)

Higuain (foto official Twitter @juventusfc)

Higuain alla Juve, i cinque motivi per non prenderlo al Fantacalcio

Fantagazzetta.com ha elencato tutti i motivi per i quali non conviene acquistare il 'Pipita' al gioco più amato dagli appassionati di calcio di tutto il mondo

Un elenco dei cinque motivi per i quali non conviene acquistare Gonzalo Higuain al Fantacalcio. E' quanto stilato dal portale Fantagazzetta.com, che dunque sconsiglia l'acquisto del 'Pipita' al gioco più amato dagli appassionati di calcio.

Questi, nel dettaglio, i cinque motivi:

1) La legge dei grandi numeri. Diciamoci la verità, è statisticamente impossibile che Higuain ripeta dal punto di vista realizzativo le performance del campionato scorso. 36 gol, record di tutti i tempi in serie A. Una cifra che il Pipita avrebbe raggiunto con difficoltà anche con la maglia del Napoli. Ipotizziamo comunque un numero alto di reti, magari 20. Cifra che può arrivare anche da Destro, Belotti e Kalinic. E questi attaccanti verranno pagati molto meno.

2) La concorrenza. In maglia bianconera il Pipita avrà alle spalle attaccanti come Mandzukic e, forse, Gabigol. Non dimenticando Zaza, che molto probabilmente verrà ceduto. Le presenze molto probabilmente diminuiranno. Vi immaginate la settimana di Juventus-Crotone con la Champions di mezzo? Beh, penso proprio che Allegri impiegherà la propria stella per le partite europee.

3) I calci di rigore. Oddio, qui tocchiamo un tasto dolente. Molto probabilmente Higuain non sarà il rigorista dei bianconeri, con Dybala che si è dimostrato cecchino infallibile dagli undici metri. Qualche fantallenatore - visti i risultati di due anni fa con quattro rigori falliti - forse è anche più contento così. Certo, non sfruttare i calci di rigori che avrà a disposizione la Juve - e non sono pochi - limita comunque in buona percentuale il bottino del Pipita.

4) Lo schema tattico di Allegri. Sarri a Napoli ha disegnato lo scorso anno, dopo le difficoltà iniziali, un 4-3-3 perfetto per le caratteristiche dell'argentino che aveva l'unico compito di finalizzare la manovra e sfruttare gli assist al bacio di Insigne e Callejon. Con il tecnico livornese, le cose potrebbero cambiare: Higuain potrebbe agire più come attaccante di manovra o regista offensivo, il ruolo che gli ha dato Benitez al Napoli nei suoi due anni di gestione. Più assist magari - il Pipita a Madrid era chiamato assistman - e qualche gol in meno.

5) Le "bestemmie" dei napoletani. Questo è l'aspetto scaramantico, perché come si dice a Napoli "L’uocchie sicche so’ peggio d”e scuppettate” (che letteralmente significa "il malocchio è peggio dei colpi di fucili”). Tradizionalmente i tifosi partenopei sono sempre attenti alle partite della Juventus, quest'anno hanno un motivo in più: allora non faccio fatica ad immaginare Higuain con le polveri bagnate, pali, traverse o con qualche infortunio di troppo nel corso della stagione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, de Magistris sul contagio: "Zona rossa sempre più verosimile"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Stop ai vaccini per gli over 80: "Dosi scarse di Pfizer"

  • Cronaca

    Campi Flegrei, nuova lieve scossa in serata

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento