rotate-mobile
Martedì, 20 Febbraio 2024
Politica Pomigliano d'arco

Stellantis, Pomigliano a rischio. Schlein (Pd): "Non siete soli"

Manifestazione del Pd all'esterno della fabbrica. La segretaria invia un messaggio di sostegno

“Non siete soli". E' il messaggio che arriva a Pomigliano dal segretario del Partito democratico, Elly Schlein, espresso stamattina attraverso un videomessaggio all'iniziativa pubblica organizzata dal partito a Pomigliano, dove ci sono i vertici dem locali, alcuni consiglieri regionali, il senatore e commissario campano Antonio Misiani, il sindaco di Napoli e della Città Metropolitana, Gaetano Manfredi e i parlamentari Marco Sarracino e Piero De Luca.

"Questo è il messaggio che vorrei lasciarvi dal Pd. Le prospettive dello stabilimento di Pomigliano non sono una vicenda di dimensione locale ma nazionale e si inseriscono nel più complesso quadro del futuro di un settore strategico come l’automotive per il nostro Paese", ha aggiunto Schlein.

"Chiediamo con determinazione che il Governo convochi Stellantis e i sindacati per aprire subito un confronto, per assicurare impegni precisi sull’occupazione e ragionare sui modelli, gli investimenti, gli impianti, la ricerca e lo sviluppo nel nostro Paese. Allo stesso tempo il Governo deve mettere in campo una strategia per rilanciare l’intero comparto, a partire proprio dalla componentistica, che è un settore fondamentale, interconnesso con le altre economie europee, che merita di essere valorizzato e sostenuto". 

Poi, la mano tesa all'esecutivo: "Se il Governo cambia atteggiamento, noi siamo assolutamente a disposizione per lavorare insieme per un bene più grande, che è il futuro di questo settore e dell’industria italiana".

Al'iniziativa era presente anche il deputato Pd Marco Sarracino: "In un paese con disuguaglianze crescenti qualsiasi Governo si porrebbe il tema di come combatterle e di come tutelare le lavoratrici e i lavoratori italiani. Invece siamo non solo dinanzi ad una superficialità intollerabile, ma anche a scelte incomprensibili. Parlano tanto di Patria ma poi sono completamente assenti nella difesa e promozione delle politiche industriali nazionali. Privatizzano e svendono le Poste, hanno fallito su Ilva, sono silenti su Stellantis. A Pomigliano in questi anni sono successe parecchie cose, partendo dalla compressione di alcuni diritti in nome della competitività. Siamo pronti a sostenere ogni proposta utile, anche quella della partecipazione dello Stato in Stellantis per far valere le ragioni della salvaguardia dell'occupazione e della produzione nazionale di automobili". 

Anche Piero De Luca, figlio del presidente della Regione Vincenzo De Luca, parla di difesa del lavoro per migliaia di persone: "Il nostro obiettivo è aiutare a salvaguardare il sito di Pomigliano per difendere l'occupazione e la tenuta di un sito industriale strategico per il Sud e per l'intero Paese. Il nostro Paese non si difende scrivendo Made in Italy nella denominazione del Ministero delle Imprese, ma con interventi economici e strategie efficaci".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stellantis, Pomigliano a rischio. Schlein (Pd): "Non siete soli"

NapoliToday è in caricamento