Ha 50 arresti cardiaci in pochi giorni: giovane mamma salvata con una operazione "record"

Il calvario della donna, 31 anni, era iniziato a Pasqua. Dall'Ospedale del Mare è stata trasferita a Milano dove ad operarla è stato Carlo Pappone, chirurgo campano

È sana e salva, dopo essere stata sottoposta ad un'operazione “da record” al Policlinico San Donato di Milano. Il calvario di Katia, napoletana di 31 anni e madre di una bimba di appena tre mesi, inizia a Pasqua. In vacanza in città col marito Fabio, è colta da 50 arresti cardiaci in soli sei giorni, dal 31 marzo al 5 aprile.

A raccontarlo è il Corriere della Sera. La donna, ricoverata all'Ospedale del Mare, pare essere in una situazione senza via d'uscita. I medici chiedono un consulto a Carlo Pappone, chirurgo campano che lavora da anni a Milano. È lui che si prende la responsabilità di un intervento mai provato prima, che di fatto le salverà la vita.

La Regione Campania mette a disposizione di Katia un aereo militare con un team di rianimatori per trasferirla a Milano. In volo la donna incorre in otto arresti cardiaci: soltanto l'uso del defibrillatore riesce a tenerla in vita. Arriva quindi in ospedale per l'intervento. “La grave aritmia di Katia è una fibrillazione ventricolare provocata da alcune cellule impazzite nel sistema elettrico del cuore – ha spiegato il chirurgo Carlo Pappone al Corriere – Bisogna eseguire un’ablazione particolare, difficile ma possibile. Bisogna raggiungere il punto esatto ed intervenire. L’operazione è eccezionale perché per agire ci sono solo pochi secondi a disposizione, tra una fibrillazione e l’altra. Nel mondo, questo intervento è già stato eseguito, ma il bersaglio era fisso e la fibrillazione era avvenuta in precedenza, nei giorni o nei mesi precedenti, consentendo dunque una precisa localizzazione del problema".

L'operazione riesce, e Katia ora sta bene. Uscita dal coma, non ha avuto alcuna conseguenza neurologica e sta per tornare a casa. Incredula di quanto le è accaduto e felice di poter crescere sua figlia. La notizia su MilanoToday.it

Potrebbe interessarti

  • "Arrassusia!": quando i napoletani veraci usano questo scongiuro

  • "Si' propeto 'na céuza" vuol dire che...

  • "Tengo 'e lappese a quadriglie!": cosa significa e da dove viene quest'espressione

  • Sabbia in casa: come liberarsene

I più letti della settimana

  • Calciomercato Napoli 2019-2020: trattative, acquisti e cessioni

  • Rissa nel Vasto, "grida disumane". Un quarantenne finisce in ospedale

  • Tragedia in Kenya: napoletano muore durante il viaggio di nozze

  • Amichevole in famiglia in casa Juve, cori contro i napoletani: Sarri fa finta di nulla

  • Tony Colombo, attacco da Borrelli: "Senza casco e sul marciapiede, esempio di inciviltà"

  • Tragedia all'isola d'Elba: napoletano trovato morto nella casa in cui era in vacanza

Torna su
NapoliToday è in caricamento