menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Bonifiche e ritiro del bando per l'inceneritore": 8 ottobre in marcia da Aversa a Giugliano

Cittadini ancora in piazza contro l'avvelenamento del territorio, per chiedere azioni concrete contro i roghi tossici e bonifiche sotto il controllo popolare

Ancora tutti in piazza contro l'avvelenamento del territorio e per chiedere che le bonifiche partano in tempi rapidi e sotto un controllo popolare.

Dopo le mobiliazioni degli ultimi giorni che hanno visto fiumi umani travolgere Giugliano, Casal di Principe, Orta di Atella e Caivano, una lunga marcia partirà domani, 8 ottobre, alle ore 15.30 dalla stazione di Aversa per terminare a Giugliano, in piazza Annunziata, dove allo scioglimento del corteo prenderà vita un concerto.

La mobilitazione nasce, in particolare, per chiedere l'immediato ritiro del bando di gara, indetto dalla regione Campania, per la costruzione di un inceneritore a Giugliano (impianto che dovrebbe servire a bruciare le pericolose ecoballe stoccate sul territorio, si tratta di oltre sei milioni di tonnellate che contengono materiale anche pericoloso). Fermare il bando sarebbe un primo atto concreto per dimostrare che si vuole voltare pagina, dopo proclami, annunci e cartelli di solidarietà. Adesso occorre passare ai fatti, 'siamo ad un punto di svolta' spiegano i comitati contro l'inceneritore.

La protesta dei cittadini, chiaramente, riguarderà anche la richiesta di azioni concrete per fermare gli incendi di rifiuti smaltiti illegalmente dalla criminalità che sprigionano nubi tossiche e avvelenano l'aria (e i campi) per chilometri e la pretesa di un ciclo di bonifiche serie del territorio contaminato dai rifiuti tossici interrati, che siano fatte con trasparenza e sotto il controllo popolare.

Altro punto fondamentale è l'individuazione delle responsabilità affinché ci sia giustizia per i troppi morti di tumore e si possa ripartire senza il rischio di 'riciclare' chi ha contribuito alla devastazione.

IL PERCORSO:

Concentramento alle 15.30 alla Stazione ferroviaria di Aversa (collegata anche con la linea 1 metropolitana di Napoli, tramite l'interscambio di Piscinola-Scampia). Inzio del corteo, passaggio per le 'Colonne di Giugliano' (dove si unirà alla marcia un altro gruppo di manifestanti), tappa nei pressi della stazione metropolitana di Giugliano e infine arrivo in Piazza Annunziata.

A seguire, giovedì 10 ottobre, si manifesterà anche a Mugnano contro la devastazione in atto tra la provincia di Napoli e quella di Caserta: l'appuntamento è alle 18 in Villa Miriam Makeba (via San Lorenzo).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento