menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Forum delle Culture

Forum delle Culture

Forum Culture, si dimette anche il direttore Caruso: è caos

L'ambasciatore lascia la direzione generale con parole durissime. "È diventato un cortile completamente sprovvisto dei mezzi e strumenti necessari. Che dolore per me, che pena per Napoli, che vergogna per tutti"

Un addio dopo l'altro. Dopo il fresco forfait di Peppe Barra, adesso tocca all'ambasciatore Francesco Caruso che, in queste ore, si è dimesso dall'incarico di direttore generale della Fondazione Forum delle Culture. È quanto fa sapere lo stesso Caruso, parlando con l'Ansa, annunciando le sue "irrevocabili dimissioni" dall'incarico di direttore generale della Fondazione 'Forum universale delle Culture - Napoli 2013', affidatogli dal governatore della Campania, Stefano Caldoro.

"Ho accettato l'incarico di direttore generale della fondazione, ispirandomi al dettato di Benedetto Croce: 'L'etica si risovere nell'operà. E cioé negli obiettivi che ciascuno di noi raggiunge con il proprio impegno - ha affermato - Ma mi sono trovato ad operare in una Fondazione di cui tutti, da tempo, conoscevano difficoltà, convulsioni e complessità nella governace. Fondazione che si è voluto diventasse un 'cortile' completamente sprovvisto dei mezzi e strumenti necessari - ha detto l'ambasciatore - mezzi e strumenti pur esistenti, ma ostinatamente mantenuti fuori dalla fondazione. Presidenti rimossi, nominati, ancora rimossi o semplicemente designati e per tanto mai garanti dell'effettivo suo funzionamento. Fondi anche strumentalmente mai pervenuti da parte delle istituzioni fondatrici. Di più: un 'cortile' oggetto di continue incursioni avventuristiche e provinciali, mediaticamente strumentalizzata, intese a ritardare o addirittura vanificare il lavoro che, nonostante tutto, la fondazione andava elaborando".


"E allora a vous de jouer! (a voi ora giocare! ndr) - ha aggiunto - Mi auguro che quanto comunque realizzato insieme al comitato scientifico - documentato e reso pubblico anche attraverso il sito della fondazione resti utile e continui a costituire l'essenza del Forum". "Un evento, con la e maiuscola, che non può e non deve rappresentare solo una kermesse cittadina - ha proseguito - ma deve piuttosto porsi come un confronto rivolto alle culture universali cosi come la Fondazione lo ha ad oggi elaborato". "Non è mia abitudine commentare decisioni altrui, e quindi neanche quelle che hanno determinato la decisione delle mie dimissioni - ha concluso - Mi limito solo a una personale considerazione: che dolore per me, che pena per Napoli, che vergogna per tutti". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento