rotate-mobile
Cronaca

Covid, è piena quarta ondata: per ISS Campania verso il "rischio alto"

Il monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute per la nostra regione

La Campania diventa da regione a rischio moderato a regione a rischio moderato ma ad “alta probabilità di progressione a rischio altoCovid-19. È quanto rilevato nel monitoraggio settimanale dell’Istituto Superiore di Sanità e del Ministero della Salute.

La settimana ha portato un'incidenza di contagi da Coronavirus alta, ovvero 66,2 su 100mila, cifra superiore quindi alla soglia dei 50 casi su 100mila che viene considerata quella limite per il tracciamento dei casi.

Una regione che quindi si trova – come del resto specificato anche dallo stesso De Luca oggi nel consueto messaggio del venerdì sui socialin piena quarta ondata. Una situazione diversa da quella dell'anno scorso però, dato che i casi che stanno emergendo riguardano soprattutto chi non ha potuto o voluto vaccinarsi.

Intanto, mentre De Luca ha invitato ancora una volta a vaccinarsi chi non l'ha fatto, l'assessore regionale alla Scuola Lucia Fortini ha parlato di "numeri gestibili" per quel che riguarda i contagi negli istituti scolastici.

Il bollettino dell'Unità di crisi

Intanto il bollettino quotidiano dell'Unità di crisi regionale ha mostrato ancora una volta dati in crescita. Sono 722 i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore a tutte le 23.59 di ieri. Casi in aumento quindi rispetto al bollettino precedente, con un numero simile di tamponi analizzati ovvero 23.282. Quattro i decessi registrati, di cui tre avvenuti nei giorni scorsi ma comunicati solo adesso. Stabili invece i numeri dei posti occupati negli ospedali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, è piena quarta ondata: per ISS Campania verso il "rischio alto"

NapoliToday è in caricamento