rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Capri

Stupro a Capri: convalidato il fermo dell'aggressore

Violenza sessuale e lesioni: sono questi i reati di cui dovrà rispondere il diciassettenne. Il ragazzo sarà quindi portato nel carcere napoletano di Nisida o in quello di Airola

E' stato convalidato il fermo del diciassettenne accusato di aver stuprato una coetanea francese a Capri nella notte fra il 6 e il 7 agosto. L'udienza di convalida si è tenuta stamattina davanti al gip del Tribunale dei minori di Napoli, Piero Avallone. Il giovane ha risposto a tutte le domande del Gip del tribunale di minori di Napoli. E' questo l'unico elemento che trapela dalla difesa, affidata ai legali Lucio Cricrì e Alfredo Maria Serra. Nei suoi confronti è stato emesso un ordine di custodia cautelare in un istituto penitenziario: il ragazzo, che fino a oggi si trovava nel centro di accoglienza per minori dei Colli Aminei a Napoli, sarà quindi portato nel carcere napoletano di Nisida o in quello di Airola, in provincia di Benevento.
Violenza sessuale e lesioni: sono questi i reati di cui dovrà rispondere il diciassettenne. Il minore, ripreso da una telecamera, aveva lasciato la ragazzina da sola e si era allontanato con le mani insanguinate; la francesina aveva subito una lacerazione, e soccorsa dai medici del Capulupi, era stata medicata per una lacerazione con cinque punti di sutura.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stupro a Capri: convalidato il fermo dell'aggressore

NapoliToday è in caricamento