rotate-mobile
Notizie SSC Napoli

Il Napoli cade a Monza: in gol anche l'ex di turno Petagna

Gli azzurri incappano in una giornata storta in Brianza e cedono per 2-0 al cospetto degli uomini del napoletano Palladino

Il Napoli colleziona la sua quarta sconfitta in campionato, cedendo per 2-0 al Monza all'U-Power Stadium. Pomeriggio da dimenticare per gli uomini di Spalletti, quasi mai in partita. A completare una giornata storta la direzione arbitrale di Cosso che lascia più di qualche perplessità. Per gli azzurri ora si allontana un po' l'obiettivo di centrare il record assoluto di punti della storia del club partenopeo: saranno, infatti, necessarie tre vittorie nelle ultime tre partite di campionato per superare i 91 punti della stagione 2017-2018.

Spalletti prosegue con il turnover

Come anticipato nel corso della conferenza stampa alla vigilia del match, Spalletti concede un po’ di spazio anche a chi ha giocato meno nel corso della stagione. In porta c’è ancora Gollini, mentre in difesa chance dal primo minuto per il polacco Bereszy?ski e Juan Jesus, che rilevano Di Lorenzo e Kim. In avanti tridente inedito con Osimhen al centro ed Elmas e Zerbin ai lati.

Il Monza sblocca la partita

Il Napoli parte subito forte e dopo pochi secondi costruisce già la prima occasione pericolosa sull’asse Osimhen-Zielinski, ma il centrocampista polacco sulla sponda del centravanti nigeriano non trova la porta. Con il passare dei minuti il Monza prende le misure agli azzurri e comincia a sfondare sulla sinistra con un Carlos Augusto scatenato. E’ proprio una delle tante incursioni di giornata del brasiliano che porta al gol del vantaggio dei padroni di casa, siglato da Dany Mota, che servito da Pessina sul secondo palo batte Gollini approfittando di una retroguardia azzurra non attentissima. Dubbi per un fallo di Rovella su Zielinski in partenza, ma il Var dopo aver rivisto l’azione dà l’ok per la convalida della rete. La reazione del Napoli non è quella dei giorni migliori e l’occasione più ghiotta per il pareggio capita sui piedi di Rrahmani, che però calcia alto. Ci prova anche Anguissa sul finire del primo tempo, ma Di Gregorio blinda la sua porta.

L'ex Petagna chiude il match

Spalletti gioca subito la carta Kvaratskhelia in apertura di ripresa. Fuori Zerbin. Al 54', però, è il Monza a trovare il raddoppio con l'ex di turno Petagna. Gollini dice no a Dany Mota, ma sulla respinta arriva Petagna che calcia nell'angolo basso e sigla il 2-0. Triplo cambio in casa azzurra: dentro Di Lorenzo, Politano e Raspadori. Al 65' il palo ferma Olivera, che colpisce bene di testa su invito di Zielinski. Al 68' Pessina atterra in area Osimhen, l'arbitro Cosso inverte il fallo, ma il Var in maniera clamorosa conferma la decisione dell'arbitro. Pochi minuti dopo è Politano ad essere atterrato in area da Dany Mota, ma anche in questo caso il direttore di gara lascia correre. Spalletti tenta la mossa della disperazione a 10' dal termine, inserendo Simeone al posto di Lobotka, ma ormai è troppo tardi. Finisce 2-0. 

Il tabellino

Monza (3-4-2-1): Di Gregorio; Izzo (84' Antov), Marlon, Caldirola; Ciurria, Rovella (76' Sensi), Pessina (83' Machin), Carlos Augusto; Caprari (68' Birindelli), Dany Mota; Petagna (83' Carboni). All. Palladino.

Napoli (4-3-3): Gollini, Bereszynski (62' Di Lorenzo), Rrahmani, Juan Jesus, Olivera; Anguissa (62' Raspadori), Lobotka (80' Simeone), Zielinski; Elmas (62' Politano), Osimhen, Zerbin (46' Kvaratskhelia). All. Spalletti

Arbitro: Cosso di Reggio Calabria

Marcatori: 18' Dany Mota, 54' Petagna

Note: ammoniti Caldirola, Elmas.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Napoli cade a Monza: in gol anche l'ex di turno Petagna

NapoliToday è in caricamento