rotate-mobile
Calcio

Serie C/Girone C - Pari tra Juve Stabia e Audace Cerignola: al Menti l'antipasto della sfida playoff

Il risultato maturato allo Stadio Menti metterà le due formazioni davanti nello scontro playoff: termina 2-2 l'ultima giornata di campionato per Juve Stabia e Audace Cerignola

La Juve Stabia va sul doppio vantaggio, l’Audace Cerignola non ci sta e pareggia. L’ultima giornata del campionato di Serie C va in archivio con un 2-2 allo Stadio Menti. Antipasto di playoff tra le due formazioni che, complici i risultati in contemporanea, si affronteranno negli spareggi. Ottima prima parte di match per le Vespe che premono sull’acceleratore fin dall’avvio. Al 3’ azione di contropiede di Pandolfi e servizio per Scaccabarozzi, la conclusione termina alta. Passano poco meno di dieci minuti e i gialloblè sbloccano la sfida. Dell’Orfanello mette al centro, Silipo si fa trovare pronto e col destro al volo infila alle spalle di Saracco. Gli ospiti hanno una buona chance con una punizione al limite, si salva la retroguardia locale. Al 22’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Caldore impatta e raddoppia. Cinque giri di cronometro più tardi, sul ribaltamento di fronte, è D’Andrea a mirare alto. Stesso esito per Sainz-Maza al 38’ con il destro. Nel recupero, sale la pressione dell’Audace Cerignola che accorcia con il missile di Capomaggio: la Juve Stabia rientra negli spogliatoi con il minimo vantaggio. Ad inizio secondo tempo, su un disimpegno sbagliato di Vimercati, Malcore s’invola ma Barosi è provvidenziale. Al 50’ Silipo carica il tiro e Saracco para. Attorno all’ora di gioco, incornata di Capomaggio e risposta importante dell’estremo difensore. Cresce la tensione in campo nella fase finale della partita, espulsi il vice-allenatore di casa Ferrara e mister Pazienza per gli ospiti. All’88’ Malcore fa 2-2 su cross di Achik e ristabilisce la parità. Si chiude così il confronto del Menti.

Il tabellino

Juve Stabia (4-3-3): Barosi; Maggioni, Vimercati, Caldore, Dell’Orfanello; Scaccabarozzi (80’ Maselli), Gerbo (54’ Carbone), Altobelli; Silipo (62’ D’Agostino), Pandolfi, Ricci (62’ Rosa). A disposizione: Esposito, Cinaglia, Ceccarini, Saviano, Aprea, Picardi. Allenatore: Walter Alfredo Novellino

Audace Cerignola (3-5-2): Saracco; Allegrini (86’ Giofrè), Capomaggio, Ligi; Coccia (64’ Achik), Sainz-Maza (64’ Ruggiero), Bianco (31’ D’Ausilio), Langella, Russo; Malcore, D’Andrea (64’ Samele). A disposizione: Fares, Trezza, Olivera, Inguscio, Montini, Mengani, Righetti, Tascone, Blondett. Allenatore: Michele Pazienza

Arbitro: Enrico Gemelli della sezione di Messina

Marcatori: 12’ Silipo (JS), 22’ Caldore (JS), 45’+5’ Capomaggio (AC), 88’ Malcore (AC)

Ammoniti: Novellino dalla panchina, Altobelli (JS), Capomaggio, Langella (AC)

Espulsi: Ferrara (JS) e Pazienza (AC) dalla panchina

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C/Girone C - Pari tra Juve Stabia e Audace Cerignola: al Menti l'antipasto della sfida playoff

NapoliToday è in caricamento