rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Calcio

Serie C/Girone C - Il Foggia domina e schiaccia la Turris: poker rossonero allo Zaccheria, destino dei Corallini legato a Monterosi e Viterbese

L'ultima giornata di campionato si chiude con una pesante sconfitta per la Turris: il Foggia cala il poker allo Stadio Zaccheria

Una Turris con il traguardo salvezza raggiunto, ma in attesa di certezze dagli esiti dei ricorsi di Monterosi e Viterbese (ad oggi retrocessa in Serie D). La formazione di Gaetano Fontana incappa in una sconfitta schiacciante allo Stadio Zaccheria, il Foggia va quattro volte in rete. La fiammata d’apertura della partita è dei padroni di casa con un colpo di testa di Leo che chiama in causa subito Perina. L’undici rossonero resta proiettato in zona offensiva e Ogunseye spedisce nello specchio all’8’, ma l’arbitro ferma tutto per fuorigioco. Soltanto al 20’ si registra la prima conclusione dei Corallini con un tentativo dalla distanza di Giannone, Thiam neutralizza senza rischi. Passano due giri di lancette ed è Schirò a non trovare lo specchio. Dopo una potenziale occasione alla mezz’ora per gli ospiti, la squadra di casa torna a premere con un rasoterra largo di Peralta. Al 38’ Ogunseye vince il duello in velocità con Di Nunzio, entra in area e colpisce il palo a botta sicura. Poco prima dell’intervallo, disimpegno errato della Turris e Foggia cinico con Bjarkason: all’intervallo, i Satanelli chiudono in vantaggio. Doccia gelata per gli uomini di Fontana all’avvio del secondo tempo. L’autore del primo gol serve Peralta che salta gli avversari e fulmina Perina. Al 50’ stacco di Ercolano e pallone sul fondo, quattro minuti dopo tocco di mano di Miceli in area e rigore per i pugliesi. Dal dischetto Ogunseye non sbaglia, spiazza Perina e mette in cassaforte i tre punti. La Turris si spegne, il Foggia no: Frigerio, al 65’, impatta di testa e sigla il poker. La gara non ha più nulla da dire, la stagione dei biancorossi si chiude con una pesante sconfitta in trasferta. Adesso attenzione rivolta ai ricorsi delle compagini laziali che potrebbero stravolgere ulteriormente la classifica in zona bassa.

Il tabellino

Foggia (3-5-2): Thiam; Leo (82’ Rutjens), Kontek, Rizzo; Garattoni, Frigerio, Odjer, Di Noia (68’ Capogna), Bjarkason; Peralta (82’ Schenetti), Ogunseye (76’ Iacoponi). A disposizione: Raccichini, Di Pasquale, Petermann, Markic. Allenatore: Rossi

Turris (3-4-2-1): Perina; Miceli, Di Nunzio (56’ Boccia), Frascatore; Rizzo, Schirò (46’ Ercolano), Franco, Zampa (46’ Acquadro), Hoaudi; Giannone, Maniero (56’ Maldonado). A disposizione: Antolini, Fasolino, Vitiello, Taugourdeau, Primicile, D’Alessandro, Finardi, Longo. Allenatore: Fontana

Arbitro: Centi di Terni

Marcatori: 44’ Bjarkason, 47’ Peralta, 55’ Ogunseye, 65’ Frigerio

Ammoniti: Ojder, Ogunseye (F), Giannone (T)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C/Girone C - Il Foggia domina e schiaccia la Turris: poker rossonero allo Zaccheria, destino dei Corallini legato a Monterosi e Viterbese

NapoliToday è in caricamento