Venerdì, 12 Luglio 2024
social Chiaia / Via Francesco Caracciolo

#noFakefood: la nuova sfida per la tutela dei piatti tipici napoletani

Tutelare qualità e tradizione del patrimonio enogastronomico napoletano: la proposta di Pecoraro Scanio a PizzaVillage

Martedì 21 giugno, alle 19, al PizzaVillage festa grande per i primi 10 anni della kermesse e Alfonso Pecoraro Scanio, presidente della fondazione Univerde e promotore della campagna PizzaUnesco, interverrà all'incontro con pizzaiuoli, imprenditori e esperti del settore per lanciare una nuova sfida, dopo quella che nel 2014 ha reso la pizza napoletana "patrimonio dell'Unesco".

#noFakefood 

 “La pizza è diventata sempre più un attrattore del turismo a Napoli e in Campania - dice Pecoraro Scanio - e dopo il riconoscimento Unesco c’è stato un vero boom ma occorre tutelare la qualità e la tradizione. Vanno sempre più certificati sia i prodotti che la competenza dei Pizzaiuoli. Il PizzaVillage è il luogo dove nel 2014 lanciai la petizione #pizzaUnesco che ha superato 2 milioni di firme da tutto il mondo. Questo è il luogo giusto dove rilanciare la sfida #noFakefood per tutelare la vera pizza napoletana fatta con ingredienti certificati e da Pizzaiuoli di vera scuola napoletana . Ecco il modo per diffondere nel mondo la nostra tradizione e invitare ad un turismo esperenziale visitando la città e la regione dell’arte del Pizzaiuolo napoletano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#noFakefood: la nuova sfida per la tutela dei piatti tipici napoletani
NapoliToday è in caricamento