rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Il raid / Afragola

Nuovo raid nella Masseria Ferraioli: “Ancora un attacco”

Presi di mira gli spazi con i prodotti del bene confiscato

"Nella notte tra martedì e mercoledì la Masseria Antonio Esposito Ferraioli di Afragola è stata attaccata nuovamente". È Libera Campania a denunciare l'atto vandalico subito dalla Masseria Ferraioli, il più grande bene confiscato dell'area metropolitana di Napoli. "Questa volta - si legge in una nota - nel mirino gli uffici e lo shop dove sono conservati e distribuiti i prodotti del terreno confiscato. Il fatto si è verificato a pochi giorni dall'assemblea provinciale della rete di Libera, convocata alla Masseria Ferraioli per portare vicinanza ai volontari dopo gli attacchi delle ultime settimane".

Il direttore della Masseria Ferraioli, Giovanni Russo, dichiara: "Inutile negare che queste azioni ci fiaccano, sia sotto il punto di vista economico, sia quello morale. Ancora una volta ricordiamo a tutti che qui la camorra ha perso. Non consentiremo al malaffare e a qualunque atto intimidatorio che vada contro il bene comune di affermarsi. Continuiamo a chiedere il supporto a tutti per moltiplicare gli sforzi, per far vivere il più grande bene confiscato dell'area metropolitana di Napoli".

Il referente provinciale di Libera Napoli, Pasquale Leone, aggiunge: "Alle porte della terza città d'Italia c'è una comunità che ha ritrovato spazi di socialità e integrazione. È troppo importante per tutti noi, dobbiamo assolutamente preservarla e curarla. Questi attacchi non fermeranno le nostre attività, la nostra azione contro camorra e malaffare. Non lo faranno le lungaggini amministrative, burocratiche. Noi resisteremo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo raid nella Masseria Ferraioli: “Ancora un attacco”

NapoliToday è in caricamento