Cronaca

Morte Ylenia Lombardo, ipotesi omicidio: fermato un uomo

Si tratta di un 36enne. Emerge la possibilità la 33enne, il cui corpo semicarbonizzato è stato trovato nel suo appartamento di San Paolo Bel Sito, sia stata picchiata e data alle fiamme

C'è un fermo nell'ambito delle indagini sulla morte di Ylenia Lombardo. Si tratta di un uomo di 36 anni, nei confronti del quale è stato eseguito un decreto di fermo emesso dal pm della Procura di Nola.

Il cadavere semicarbonizzato della donna 33 anni, era stato trovato nella prima serata di ieri in un'abitazione di via Ferdinando Scala, a San Paolo Bel Sito.

GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI

Secondo le prime notizie, un rogo si era sviluppato all'interno della camera da letto dell'appartamento, dove la 33enne viveva da sola.
A dare l'allarme è stato un gruppo di ragazzi che aveva visto, dall'altra parte del marciapiede, fumo uscire dalle finestre dell'abitazione. Pare abbiano subito sfondato la porta dell'appartamento e chiamato il 112.

Col passare delle ore è emerso un particolare che farebbe pensare più ad un incendio doloso che ad un incidente: la giovane sarebbe stata picchiata. Poi le fiamme l'avrebbero divorata dalla cintola in su.

Al lavoro sul caso ci sono i carabinieri della compagnia di Nola, sotto il coordinamento della Procura locale. Si sta indagando sulla causa e sulla dinamica della morte. Sul posto, per i rilievi, i militari del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Ylenia Lombardo, ipotesi omicidio: fermato un uomo

NapoliToday è in caricamento