menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Antonetta Paparo

Antonetta Paparo

Omicidio Antonetta Paparo, arrestato il marito

Nessuna violenta rapina: dopo una notte di interrogatori negli uffici della Squadra mobile della Questura di Napoli l'uomo ha confessato al pm il delitto

La Polizia ha arrestato Pasquale Iamone, marito di Antonetta Paparo, la 36enne uccisa a coltellate ieri sera a San Sebastiano Vesuvio. Dopo una notte di interrogatori negli uffici della Squadra mobile della Questura di Napoli l'uomo ha confessato al pm il delitto.

LA VICENDA - In un primo momento Iamone aveva riferito alla Polizia che la moglie era stata accoltellata durante un'aggressione a scopo di rapina. I coniugi, aveva raccontato l'uomo, si erano appartati in una zona isolata di San Sebastiano al Vesuvio in località Capriccio. Lì sarebbero stati avvicinati da due uomini a bordo di scooter con l'obiettivo di rapinarli. La donna avrebbe reagito e da qui la reazione violenta dei malviventi.

INCREDULITA' A CERCOLA - I concittadini e gli stessi investigatori si interrogano sui motivi del delitto. La coppia ha un bimbo piccolo. Secondo gli investigatori, Pasquale Iamone avrebbe ucciso la moglie per motivi passionali, anche se non si escludono altre piste.



UN RAPPORTO IN CRISI - Era da tempo in grave crisi il rapporto coniugale tra Antonietta Paparo e Pasquale Iamone. Nel tardo pomeriggio di ieri, come ricostruisce la Procura, Antonietta Paparo è stata ripetutamente colpita al torace con un coltello mentre si trovava a bordo della propria auto insieme al marito. Dopo il delitto, la donna è stata trasportata dallo stesso marito alla clinica Villa Betania, dove però è giunta cadavere. La Polizia Scientifica della Questura di Napoli, intervenuta insieme ai funzionari della Squadra Mobile sul luogo del delitto, ha trovato a terra il coltello utilizzato per l'omicidio, ancora sporco di sangue, scoprendo numerose tracce ematiche al suolo. Il marito ha fornita una falsa ricostruzione dell'evento, riconducendolo a un tentativo di rapina subito da un ignoto, che avrebbe tentato di scippare la borsa che la moglie aveva sulle gambe all'interno dell'auto nella quale entrambi i coniugi si trovavano al momento dell'aggressione. L'attività investigativa condotta dalla Squadra Mobile ha consentito di evidenziare palesi incongruenze nel racconto fornito da Iamone che, nel corso dell'interrogatorio del pm, ha confessato il delitto. (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Rischio caduta razzo cinese, le indicazioni della Protezione Civile della Campania

Attualità

Supplica alla Madonna di Pompei: il testo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Media

    Il ritorno di Liberato: ecco "E te veng' a piglià" | VIDEO

  • Media

    Amici, il napoletano Aka7even vola in finale

  • Cronaca

    Lutto per il Gambrinus, è morta la storica cassiera

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento