rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Nozze annullate ad aprile, fissano una nuova data ma arriva l'ordinanza: "Soldi e sacrifici in fumo"

Emanuela però non demorde: "Proveremo fino alla fine a sposarci l'8 ottobre"

"Febbraio 2020 la nostra promessa, inizia da lì il nostro conto alla rovescia al fatidico sì. Vediamo sfumare la data del 25 aprile. Quella giornata è stata uno strazio, chiusi in casa senza poter ricevere nemmeno un abbraccio di conforto, seduta sul divano, con le lacrime agli occhi, a mangiare i confetti del mio matrimonio che qualche giorno prima avevo tolto dalle bomboniere... Beh ci si rassegna all'idea perché ovviamente è più importante la salute", inizia così lo sfogo di Emanuela, sposa mancata napoletana in aprile, a causa del lockdown per il Covid. 

Nuova data, nuova delusione

Fissa con il compagno una nuova data, l'8 ottobre, ma poco più di una settimana prima, a causa dell'incremento dei contagi, arriva la doccia fredda, la nuova ordinanza di De Luca che limita dal 5 ottobre a 20 i possibili partecipanti ai ricevimenti nuziali. "Avevamo ripreso coraggio, riprepariamo documenti, bomboniere, ricompriamo confetti, versiamo acconti e paghiamo i fornitori, ci siamo quasi manca poco, ma niente da fare. Quando tutto sembra essere pronto mi arriva una telefonata dal mio futuro marito, dove in un mare di pianto e singhiozzando mi dice credo che dovremo spostare tutto. Non riuscivo a capire, al Tg nazionale non c'era stata nessun edizione straordinaria, era la domanda che mi ponevo immaginadomi Conte con una nuova ordinanza... Eh no sta volta è stato il presidente De Luca... Con un decreto lampo ci spezza di nuovo il sogno... La rabbia sta nel capire perché, perché abbia ucciso il settore del wedding e non abbia chiuso scuole danza, palestre, campi di calcio, stadi, discoteche o per di più una chiusura serale di bar o baretti quali queste le circostanze di massimo assembramento?! Esigiamo rispetto!! Dire che si può fare un matrimonio di 20 persone è una vera idiozia. Per di più ne vale la salute mentale di chi come me è sposa eroina 2020", denuncia Emanuela, fidanzata da oltre 10 anni con il futuro marito, con cui spera comunque di convolare a nozze l'8 ottobre in un locale per ricevimenti di Bacoli, nonostante tutto. "Non demorderemo fino alla fine", conclude.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nozze annullate ad aprile, fissano una nuova data ma arriva l'ordinanza: "Soldi e sacrifici in fumo"

NapoliToday è in caricamento