menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inchiesta Covid hospital, due nuovi nomi sul registro degli indagati

L'ipotesi di reato per Massimo Sibilio (Soresa) e Santo Zaffiro (Tecnomedical) è turbativa d'asta

Va avanti l'inchiesta della magistratura sugli appalti Covid, in particolare per quanto riguarda il filone degli ospedali modulari di Caserta, Salerno e Napoli. Ci sono due nuovi nomi iscritti nel registro degli indagati: si tratta di Massimo Sibilio, funzionario della Soresa (la centrale regionale per gli acquisti); e di Santo Zaffiro, imprenditore titolare della Tecnomedical (azienda che si occupa di dispositivi medici e attrezzature elettromedicali).

L'obiettivo degli inquirenti è fare luce su presunte irregolarità nelle gare d’appalto avvenute lo scorso anno, in piena emergenza sanitaria. Anche nei riguardi di Zaffiro e Sibilio l'ipotesi di reato è turbativa d'asta: i loro uffici e le loro abitazioni sono stati perquisiti dai carabinieri, con l'acquisizione da parte degli investigatori di computer e di altri dispositivi informatici.

Il funzionario Soresa ha fatto sapere di essere certo di riuscire a poter dimostrare la propria estraneità ai fatti contestati, ed ha sottolineato di non conoscere l'imprenditore Santo Zaffiro.

Il punto sull'inchiesta appalti Covid

L'inchiesta

L'inchiesta sulla realizzazione degli ospedali modulari è coordinata dal procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio e delegata a un pool di sostituti: Antonello Ardituro, Simone De Roxas, Mariella Di Mauro e Henry John Woodcock. È solo di pochi giorni fa la notizia della proroga delle indagini preliminari per alcuni tra i primissimi indagati, come Luca Cascone (consigliere regionale vicino al governatore De Luca), Roberta Santaniello (dirigente dell’Ufficio di gabinetto della giunta regionale), e Italo Giulivo (a capo dell’Unità di crisi).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Dal 26 aprile tornano le zone gialle, Campania in bilico

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento