menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Salerno-Reggio cambia nome. Diventa l'Autostrada del Mediterraneo

"Un cambio di nome che serve a sfatare un luogo comune durato decenni", ha spiegato il premier Gentiloni

«Autostrada del Mediterraneo è un bel nome, è una giornata storica». L'ultimo a battezzare il nuovo corso della Salerno-Reggio Calabria è il premier Paolo Gentiloni che ha incontrato tutte le autorità locali a Villa San Giovanni nel castello di Altafiumara. Da questo momento la Salerno-Reggio Calabria diventa Autostrada del Mediterraneo e assume la denominazione di A2 sotto il controllo sempre dell'Anas. «Un cambio di nome che serve a sfatare un luogo comune durato decenni. Da adesso questa strada cambia volto e il merito è delle centinaia di persone e maestranze che ci hanno lavorato e di tutti i cittadini che hanno aspettato tutto questo tempo. Come diceva un grande regista napoletano, Massimo Troisi, “Scusate il ritardo”».

Il premier ha poi ringraziato il suo predecessore Matteo Renzi che ha «martellato continuamente negli ultimi due anni per raggiungere questo risultato». Il primo ministro ha poi voluto ricordare la giovane Fabrizia Di Lorenzo, uccisa nel corso dell'attentato di Berlino delle scorse ore. «È un momento triste per tutti noi italiani vista la conferma di quella che ormai sembrava essere sempre più chiaramente una tragedia. Ma ci tengo a dire a tutta questa generazione di ragazzi che vive e lavora all'estero, siamo orgogliosi di voi. Siete il nostro orgoglio».

Gentiloni ha poi concluso con il Mezzogiorno e sui progetti per il futuro. «La priorità anche di questo governo è quella di creare opportunità e lavoro per il Sud. L'Autostrada del Mediterraneo può essere il nuovo volto del Mezzogiorno, un volto possibile che il resto del mondo vedrà a Taormina al G7. Non promettiamo miracoli e chiediamo il vostro aiuto in questo processo di crescita».

L'ANNUNCIO UFFICIALE: IL VIDEO

LE FOTO

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento