De Magistris: "Mettere in galera un undicenne è un fallimento"

Il sindaco di Napoli, intervenuto a Mattina 9, ha parlato dell'emergenza legata alla criminalità giovanile in città: "Le baby gang sono ovunque, ci sono sempre state. Si tratta di una emergenza sociale"

“Abbassare l'età punibile? Con tutto il rispetto per De Luca, decide il Parlamento. Mettere in galera un ragazzino di 11 anni è una sconfitta, credo piuttosto che sia il caso di rafforzare le sanzioni per i genitori che non mandano i figli a scuola”. Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris nel corso di una intervista a Mattina 9, il morning show di Canale 9 – 7 Gold. "Le babygang ci sono sempre state, in tutta Italia. C'è bisogno di maggiore controllo perché il problema è sociale". 

"Parlando con i ragazzi ci si rende conto che c'è un vuoto dovuto a contesti familiari difficili", ha concluso de Magistris. È di questa mattina la notizia della svolta nelle indagini sul pestaggio del 16enne avvenuto nei pressi della metropolitana, stazione Policlinico. "Gli abbiamo spaccato la faccia perché non ci piaceva", hanno detto due dei quattro minorenni coinvolti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovani in strada fino a tarda notte, da Napoli arriva una soluzione alternativa

  • Un Posto al Sole, sospese le repliche: "In arrivo le nuove puntate"

  • L’acqua ossigenata nella cura contro il Covid-19: lo studio napoletano

  • Post Coronavirus: le nuove tendenze del mercato immobiliare

  • Coronavirus, i dati a Napoli: nessun nuovo guarito ma tre casi e un decesso in più

  • Ritorno a scuola, De Luca incontra i pediatri: "Vaccinazione per i bambini e dpi nelle classi"

Torna su
NapoliToday è in caricamento