"Non puoi filmarci": assembramento e insulti a Borrelli sul lungomare

Ressa durante una delle consuete "dirette di denuncia" del consigliere regionale

Toni accesi, le urla, infine un poco ortodosso – di questi tempi – assembramento di persone. È quanto avvenuto stamattina nei pressi di piazza Vittoria, nel corso di una delle consuete "dirette Facebook di denuncia" del consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli.

Borrelli stava filmando con lo smartphone genitori e bambini intenti a fare il bagno oltre la transenna della Colonna spezzata. Pochi attimi e gli animi si sono accesi. Da un lato l'esponente dei Verdi a sottolineare che quel transennamento non poteva essere superato, dall'altro i genitori a fargli presente – con una certa veemenza – che i loro figli minorenni non potessero essere filmati.

Momento clou del degradante spettacolo, un passante che a favore di smartphone ha mostrato "per protesta" le parti basse al consigliere regionale. Alla fine sono intervenute le forze dell'ordine presenti in zona disperdendo i presenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vitamina D e prevenzione del Covid-19, qual è la connessione: risponde l’esperto

  • Morte Maradona, Cruciani e Parenzo: "Non si piange un cocainomane, multe ai napoletani assembrati"

  • E' morto Diego Armando Maradona, Napoli piange per il suo campione: veglia funebre al San Paolo

  • Morte di Maradona, Laura Pausini: "In Italia fa notizia la morte di un uomo poco apprezzabile"

  • Dramma nel salernitano, muore per Covid-19 una 33enne avvocato incinta

  • Com'è morto Maradona: il chiarimento del medico legale

Torna su
NapoliToday è in caricamento