rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Attualità Bagnoli

Bagnoli, spiaggia pubblica riaperta ma senza mare. La provocazione: “Perché Manfredi la dà ai privati?”

L'attacco della consigliera regionale Maria Muscarà al sindaco dopo l'annuncio, di ieri, della riapertura della spiaggia pubblica bagnolese

È polemica sulla riapertura della spiaggia pubblica di Bagnoli, annunciata ieri dal Comune di Napoli.
“Dopo una bonifica eterna mai portata a termine a Bagnoli, dopo propagande politiche di decenni, ora la spiaggia di Bagnoli è tornata ai cittadini, a detta del sindaco, ma non si può scavare per l’ombrellone, non ci si può fare il bagno, e bisogna stare attenti anche a dove si mettono i piedi”. Maria Muscarà, consigliera d'opposizione in consiglio regionale, attacca quella che definisce da parte del sindaco “pura propaganda”.

“Le acque dell'ex Italsider, infatti, non sono state ancora bonificate – dichiara ancora Muscarà – È passato il messaggio che la spiaggia comunale sia gratuita ed accessibile anche senza prenotazione, e ci mancherebbe pure, aggiungerei! Praticamente è una zona desertica senza ombra, solo per l’elioterapia, e chi controllerebbe che i bambini non vanno in acqua? Come si fa a portarli a mare evitando loro di fare il bagno e di scavare con paletta e secchiello? Pura propaganda ‘fantozziana’. Ai poveri, quindi a quelli che non possono pagare, viene dato questo dal comune di Napoli. Perché invece Manfredi non ha il coraggio di dare questa spiaggia ai concessionari, e di dare gratuitamente le spiagge balneabili ai cittadini ‘poveri’? Anni di Bagnoli futura e questi sono i risultati”, è la conclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagnoli, spiaggia pubblica riaperta ma senza mare. La provocazione: “Perché Manfredi la dà ai privati?”

NapoliToday è in caricamento