rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Attualità

Terza dose, Ricciardi contro i test sierologici di massa: "Nessuna evidenza scientifica sull'utilità"

Le parole del consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza

Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, ha rilasciato un'intervista a proposito del quadro pandemico nel Paese. L'esperto napoletano, ordinario di Igiene all’Università cattolica Fondazione Gemelli, descrive la situazione come "discreta" ma "non ottimale".

Al Corriere della Sera Ricciardi sottolinea infatti che "le Regioni fanno bene ad alzare la guardia. L’aumento dei casi ci sarà ma non tale da mettere sotto scacco gli ospedali. Non credo torneremo agli stessi livelli di emergenza".

La pandemia di Covid è cambiata, spiega: "La variante Delta ha cambiato radicalmente la dinamica dell’epidemia perché ha incrementato la contagiosità e reso necessario oltre alla vaccinazione, l’adozione di misure ulteriori". Il riferimento è al tanto contestato (da alcuni) Green pass. Ricciardi indica come punti di riferimento in negativo la Danimarca (dopo "aver tolto le misure restrittive, sta assistendo alla risalita dei casi"), e in positivo Israele, la cui strada indica come quella "da seguire": "Ha vaccinato in modo estensivo la popolazione con la terza dose, ha adottato il green pass e ha cominciato a pianificare la campagna di immunizzazione dei bambini".

L'esperto dice la sua anche a proposito dei test sierologici di massa propedeutici (o meno) alla terza dose pure proposti da qualcuno. Secondo lui "sulle strutture sanitarie ricadrebbe un carico di lavoro non giustificato dalle evidenze scientifiche. La terza dose prima o poi dovrà essere raccomandata a tutti, anche sotto i 60 anni".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terza dose, Ricciardi contro i test sierologici di massa: "Nessuna evidenza scientifica sull'utilità"

NapoliToday è in caricamento