rotate-mobile
Attualità

Sciopero Anm, i disagi: funicolari ferme e bus a singhiozzo. Chiuse due stazioni della Linea 1

A proclamare l'agitazione il sindacato Usb

È riuscito parzialmente ad influire sulla quotidianità dei pendolari partenopei, oggi, lo sciopero di 4 ore proclamanto per Anm dal sindacato Usb.

Come puntualizzato dalla stessa municipalizzata del trasporto pubblico napoletano, al termine delle fasce di garanzia le tre funicolari si sono del tutto fermate.

Per quanto riguarda la Linea 1 la circolazione è proseguita regolarmente con servizio attivo. Soppresse comunque le fermate Salvator Rosa e Materdei.

Infine, a proposito delle linee di superficie (quindi tram, bus e filobus) il servizio è stato segnalato come ridotto.

Le fasce di garanzia

Lo sciopero è di 4 ore, dalle ore 11 alle ore 15.
Queste le fasce di garanzia:

• Funicolari: Chiaia, Centrale e Montesanto ultima corsa del mattino garantita alle ore 10.40. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana delle ore 15.20. Impianto di Mergellina chiuso. Attivo servizio navetta 621 (segue fasce garanzia bus).

• Metro Linea 1: ultima corsa el mattino garantita da Piscinola alle ore 10.26 e da Garibaldi alle ore 10.24. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana da Piscinola alle ore 15.48 e da Garibaldi alle ore 16.28.

• Linee di Superficie: (tram, bus, filobus) stop al servizio dalle ore 11:00 alle ore 15:00. Le ultime partenze saranno effettuate circa 30 minuti prima l’inizio dello sciopero per riprendere circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero.

Motivazioni dello sciopero

Motivazioni dello sciopero, come dichiarato da Usb, sono il miglioramento delle condizioni lavorative, organizzative e retributive del personale; il potenziamento del servizio e della qualità dei servizi offerti ai cittadini, anche attraverso la stabilizzazione del personale interinale; l'armonizzazione degli accordi sindacali relativi alle tessere familiari e al valore del ticket; indennità lavoro disagiato Operatori di Esercizio e ripristino tabella anziani; rispetto delle normative igienico sanitarie e antiCovid a bordo dei treni, funicolari, tram, bus, filobus e in tutte le sedi di lavoro; pagamento del premio di risultato 2017, 2018, 2019, 2020 e 2021; gratuità dei tamponi per tutto il personale dipendente per poter accedere agli ambienti di lavoro e il potenziamento delle attività di screening, in osservanza della sorveglianza sanitaria sancita dal Dlgs 81/08 per garantire la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero Anm, i disagi: funicolari ferme e bus a singhiozzo. Chiuse due stazioni della Linea 1

NapoliToday è in caricamento