Voglia di "difendersi da soli" in crescita: anche a Napoli ok alle pistole per difesa personale

Secondo il rapporto Censis (con Federsicurezza) sulla Filiera della sicurezza in Italia, sono sempre più le persone favorevoli a criteri meno rigidi per il possesso di un'arma per difesa personale

Gli italiani vogliono difendersi da soli: secondo il rapporto Censis (con Federsicurezza) sulla Filiera della sicurezza in Italia, sono sempre più le persone favorevoli a criteri meno rigidi per il possesso di un'arma per difesa personale. E Napoli è in prima linea. Ad incidere, con ogni probabilità, il fatto che la città partenopea sia quarta nel Paese per reati. Prima infatti Milano con 237.365 reati commessi nel 2016 (il 9,5% del totale), poi Roma (con 228.856 crimini, il 9,2%), Torino (136.384, pari al 5,5%) e quindi Napoli (136.043, pari al 5,5%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In realtà il capoluogo partenopeo scende nella classifica se si considera l'incidenza di reati in base agli abitanti, visto che a quel punto la classifica vede in vetta Milano con 7,4 reati denunciati ogni 100 abitanti, seguita da Rimini (7,2), Bologna (6,6), Torino e Prato (entrambe con 6 reati).
Ad essere favorevoli alle armi è ora il 39% degli italiani, 13 punti percentuale in più rispetto all'anno precedente. In particolar modo, la voglia di "autodifesa" è cresciuta propio al Sud, che segna un 40,4% di favorevoli, dato al di sopra della media nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • De Magistris: "Se i contagi fossero stati concentrati al Sud ci avrebbero murati vivi"

  • Mobilità tra regioni, confermata la data del 3 giugno: in Campania si potrà arrivare da tutta Italia

  • Lutto nel mondo della canzone napoletana: addio a Nunzia Marra

  • Coronavirus, nuovo positivo a Napoli: i dati dell'Asl

  • Forti temporali in arrivo, la Protezione Civile dirama l'allerta meteo

  • Report su De Luca e sulla sanità in Campania: "Lo sceriffo si è fermato ad Eboli"

Torna su
NapoliToday è in caricamento