Giovedì, 23 Settembre 2021
Attualità

Incidente mortale in via Arenaccia: la decisione del Comune

Come annunciato dall'assessore Clemente, autovelox e dissuasori saranno installati in diverse zone della città per evitare altre tragedie

Sono pronti interventi per la sicurezza degli attraversamenti pedonali in diversi quartieri della Città, La decisione è stata presa questa mattina durante la riunione operativa in Prefettura, su iniziativa del Comune di Napoli e in prosecuzione delle attività dei Tavoli di Osservazione sulla Sicurezza Urbana delle Municipalità 4 e 8.

Come annuncia l'assessore Alessandra Clemente, "l’incontro è servito per realizzare il percorso degli interventi di messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali per via Arenaccia e per via Fratelli Cervi, dopo quelli fatti in via Diocleziano, a seguito del Tavolo di Osservazione della Municipalità 10. Si è inoltre discusso di via Nuova Toscanella, per impianti di autovelox e dissuasori di velocità".

Interventi previsti in diversi territori

"È fondamentale intervenire su via Arenaccia - ha continuato la Clemente - dove si è verificato un drammatico incidente mortale, il 30 ottobre del 2020, ad altezza di piazza Poderico. La zona è, infatti, a traffico intenso, ed anche in presenza di segnaletica, vista la larghezza e la lunghezza di via Arenaccia, i veicoli percorrono la strada ad una velocità superiore a quella da tenere in pieno centro cittadino".

"Un’istanza molto forte che viene dalla cittadinanza e dal territorio alla quale sentiamo il dovere di rispondere, rinnovando la vicinanza alle famiglie colpite e ampliando ad altre zone critiche come via Fratelli Cervi. Sono inoltre in corso le attività per interventi anche in altri territori, al fine di garantire la sicurezza degli attraversamenti pedonali, come ad esempio per via Montagna Spaccata, dove i servizi Viabilità e Traffico e Polizia Locale U.O. Infortunistica, sono al lavoro per intervenire con azioni definitive", ha concluso

La tragica morte di Michele

Aveva solo 35 anni, Michele Silenti, il giovane investito e ucciso la sera del 30 ottobre scorso tra via Arenaccia e piazza Luigi Poderico. Il giovane stava attraversando la strada quando è stato colpito in pieno da un'auto. Insieme a lui c'era una ragazza, investita anche lei dall'auto e rimasta ferita. Alla guida del veicolo che ha ucciso il giovane c'era un 59enne. L'uomo è stato fermato dagli agenti della municipale per sottoporto ai test di routine. Il corpo del giovane è rimasto sull'asfalto fino a poco prima delle 20 quando è stato portato via dalla polizia mortuaria.

Il corpo della vittima sarebbe stato sbalzato via per diversi metri a causa dell'impatto. Inutili i soccorsi, il giovane è morto sul corpo. Michele era un disegnatore, laureato all'Accademia di Belle Arti di Napoli. Era molto conosciuto e sono centinaia i messaggi di cordoglio che circolano in queste ore sui social network. Lui stesso aveva una pagina Facebook dove pubblicava le sue opere. Lì si sono raccolti una serie di messaggi d'addio al giovane.

IL VIDEO 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente mortale in via Arenaccia: la decisione del Comune

NapoliToday è in caricamento