rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Attualità

Soglie critiche superate, Campania a forte rischio "zona gialla" da lunedì: la decisione in queste ore

Perché la regione corre il rischio di retrocedere dalla "zona bianca" in cui si trova al momento e che cosa cambia

La Campania in giornata potrebbe essere retrocessa in "zona gialla" per quanto riguarda le misure restrittive anti Coronavirus. La decisione è attesa oggi da parte della cabina di regia del Ministero della Salute.

Il passaggio da zona bianca a zona gialla è determinato dal raggiungimento dei tassi di occupazione al 10% per le terapie intensive e al 15% per i reparti ordinari. Inoltre, conta anche l’incidenza del contagio quando supera i 100 positivi alla settimana ogni 100mila abitanti.

Tutti questi parametri sono superati al momento sia dai dati ufficiali (terapie intensive all’11%, i reparti ordinari al 26% e l’incidenza a 1682,60 casi) che da quelli registrati nella ricerca indipendente Gimbe (rispettivamente al 12,2%, al 24,8% e con 3,260 casi).

Cosa cambia in zona gialla

In Campania già vige l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto, uno dei principali cambiamenti che derivano dal passaggio da zona bianca a gialla. Confermato anche l'obbligo del green pass per i mezzi pubblici nelle città e per i mezzi a lunga percorrenza.
Resterà possibile anche uscire dal proprio comune e dalla regione, e negozi e centri commerciali restano aperti e senza limiti d'orario.

Nel resto del paese

La situazione campana, sebbene complessa, appare comunque tra le meno preoccupanti dello stivale. Delle sei regioni ancora in "zona bianca", ovvero Basilicata, Campania, Molise, Puglia, Umbria e Sardegna, l'Umbria ha anche dati peggiori e rischia più della Campania il passaggio in giallo.

Per quanto riguarda il passaggio in "zona arancione", a correre i maggiori rischi sono Valle d’Aosta e Sicilia che superano tutti gli indicatori critici. Almeno una delle soglie critiche superate anche in Piemonte, Calabria, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Marche, Toscana, la provincia autonoma di Trento, Lazio e Abruzzo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soglie critiche superate, Campania a forte rischio "zona gialla" da lunedì: la decisione in queste ore

NapoliToday è in caricamento