menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vittorio Sgarbi e il sindaco Magliulo

Vittorio Sgarbi e il sindaco Magliulo

Sgarbi a Pozzuoli. L'opposizione: "Il Sindaco venga in consiglio a fare proposte"

Visita lampo nella casa comunale di Via Tito Livio. Il primo cittadino Magliulo: "Non mancheranno le occasioni di sinergia con Vittorio Sgarbi". Morra (Sel): "Passato poco edificante, non serve alla città"

Sgarbi è venuto a fare visita a Magliulo e alla città di Pozzuoli. Una breve (ma intensa) accoglienza, quella che ha ricevuto dal sindaco Magliulo, nella casa comunale di via Tito Livio, a Toiano.

«È con vivo piacere che ho ricevuto l’onorevole Vittorio Sgarbi nel nostro Comune – ha affermato il sindaco di Pozzuoli, Agostino Magliulo. Abbiamo avuto modo, grazie alla collaborazione di cittadini attivi come Antimo Civero e Tobia Carannante, impegnati nella promozione di Pozzuoli con le proprie associazioni, di ospitare il critico d’arte e fare con lui un tour dei siti archeologici. Sgarbi ha mostrato il suo apprezzamento per questa terra, il suo interesse per la nostra storia, la nostra cultura, il nostro patrimonio. Nei prossimi mesi non mancheranno le occasioni di sinergia con Vittorio Sgarbi, volte a favorire la conoscenza al vasto pubblico della Capitale dei Campi Flegrei».

Una visita “lampo”, quella di Sgarbi al comune, durante la quale già si è accreditato come un “amico” dell'amministrazione, in grado di poter aiutare quest'ultima nei progetti di rilancio della città. Lo stesso Sgarbi ha espresso la piena volontà di realizzare, insieme all’Amministrazione Magliulo, un progetto di sviluppo e rinascita. Molto critica, dall'altro lato, l'opposizione. «Considerato il nostro patrimonio archeologico – ha affermato il consigliere provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà, Carlo Morra – non penso che abbiamo bisogno di Sgarbi per pubblicizzarlo. Le nostre bellezze – continua Morra – si pubblicizzano da sole, abbiamo bisogni di ben altro».

Un punto anche sul passato giudiziario di Vittorio Sgarbi, condannato più volte per ingiurie, diffamazioni, falso in bilancio ed altro. «Non credo – incalza Morra – con il suo passato poco edificante, che possa aiutare la città diffamando e calunniando le persone, come parlano le sue condanne». Duro anche l'attacco di Vincenzo Figliolia, capogruppo del Partito Democratico. «Invece di rivolgersi a Sgarbi – afferma Figliolia – il sindaco pensasse a portare una proposta in consiglio comunale sui beni archeologici. L'opposizione – conclude Figliolia – lo farà al prossimo consiglio, mettendo al centro del dibattito la questione dei beni archeologici, che ormai sono discariche a cielo aperto».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento