menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luigi de Magistris

Luigi de Magistris

De Magistris risponde a di Renzi: "Su Bagnoli lo respingeremo"

Il sindaco partenopeo risponde alle accuse di immobilismo del presidente del consiglio e lo invita ad una riunione con Governo e Regione. "Il Sud va vissuto, e lui in città non mette piede da un anno e mezzo"

"Quelle del premier Matteo Renzi sono affermazioni inaccettabili, false e arroganti": così Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, risponde alle critiche che ieri il presidente del consiglio gli ha rivolto a proposito della questione commissariamento del quartiere flegreo di Bagnoli. "Renzi dovrebbe sapere che la bonifica la fanno i governi – spiega il sindaco di Napoli – e sono 15 anni che noi aspettiamo che venga fatta. Tanto che abbiamo fatto un'ordinanza per costringere il governo a farla".

"Io sono uomo di dialogo – ha poi aggiunto il sindaco a proposito delle accuse di non voler dialogare con Palazzo Chigi – e organizzerò una riunione presto e inviterò il Governo e Regione per illustrare il nostro piano su Bagnoli che è pronto da due anni ma che Renzi neanche vuole vedere".

"Andare a un'assemblea popolare è un atto di democrazia - ha aggiunto il sindaco a proposito della manifestazione dei comitati cui ha partecipato, disertando invece la cabina di regia di Salvo Nastasi - mentre costituire una cabina di regia è un atto di violenza istituzionale". Poi un altro affondo a Renzi: "Parla del Sud ma lui il Sud non sa cosa sia perché va vissuto, e ricordo a tutti che non viene a Napoli da un anno e mezzo".

"Noi - ha concluso de Magistris - siamo piccolini, ma molto determinati e non ci faremo piegare da nessuno. Napoli nella sua storia ha sempre respinto gli occupanti. Renzi sta occupando Napoli attraverso un commissario e noi lo respingeremo, come è giusto che sia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento