menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tentano una estorsione in un cantiere edile: arrestati

I due, ritenuti contigui al clan camorristico della Torretta, facente capo a Piccirillo Rosario, allo stato detenuto, annoverano entrambi precedenti penali

La Polizia di Stato di Napoli ha arrestato nelle ultime ore due uomini perché ritenuti responsabili del reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Un imprenditore edile e il responsabile di uno dei suoi cantieri, impegnato in un lavoro di ristrutturazione e rifacimento di un palazzo a Chiaia hanno denunciato un tentativo di estorsione posto in essere da due persone che nella stessa mattinata si erano presentati richiedendo denaro “per gli amici della Torretta” che sarebbero poi passati a ritirare nella mattinata successiva.

Il personale della Sezione Criminalità Organizzata della Squadra Mobile ha immediatamente predisposto un appostamento presso il cantiere bloccando i due dopo poco.

Gli arrestati, ritenuti contigui al clan camorristico della Torretta, facente capo a Piccirillo Rosario, allo stato detenuto, annoverano entrambi precedenti penali e di polizia per associazione a delinquere di stampo mafioso, oltre che per il medesimo reato di estorsione aggravata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento