menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Laurentiis

De Laurentiis

Stadio San Paolo, De Laurentiis: "Io e de Magistris due persone perbene"

Il Presidente del Napoli lancia un messaggio distensivo al Sindaco: "Si è trovato in un contesto difficile da gestire politicamente. Sono contento per la sua assoluzione sul caso "Why Not"

"Io e de Magistris siamo due persone per bene, non dobbiamo giocare a cani e gatti sulla questione San Paolo". Così il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis, nel corso di un'intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, lancia un messaggio distensivo al primo cittadino partenopeo, dopo il botta e risposta delle scorse settimane.

"Il Sindaco si è trovato in un contesto difficile da gestire politicamente. Sono contento che possa finalmente guidare la città di Napoli con una rinnovata forza politica, dopo aver dimostrato la propria estraneità al processo 'Why Not'. A lui vanno tutti i miei auguri perchè possa far bene nei prossimi mesi", ha affermato il patron azzurro.

"Il Napoli è una bandiera di ciò che funziona, di impresa oculata. In un contesto nazionale di recessione, il Napoli si è sempre mostrato propulsivo. Da quando sono qui ho fatto oltre mille proposte di interventi diversi dall'attività calcistica, purtroppo falliti perchè è troppo complicato lavorare in Italia ed a Napoli in particolare. Ora che il Sindaco de Magistris ed il Presidente De Luca possono lavorare, facendo da sponda a sponda - ha concluso De Laurentiis - questo territorio puo' dire la sua e far rinascere la voglia agli imprenditori di investire".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento