Domenica, 14 Luglio 2024
Calcio

I motivi per i quali Tudor non è l'allenatore del Napoli

A spiegarli è il suo agente: "Tudor ha dei principi, i soldi vengono dopo"

Mazzarri è il nuovo allenatore del Napoli. Ieri ha anche già diretto il primo allenamento. In molti però si chiedono come mai quella che sembrava a tutti la prima scelta degli azzurri, Igor Tudor sia saltata.

A fare luce sulla vicenda è Anthony Seric, agente del tecnico croato in una intervista alla Gazzetta dello Sport: "Il club ha una posizione ben chiara: vuole un tecnico che si allinei sul 4-3-3 e le discussioni hanno riguardato in che modo svilupparlo. Tuttavia se si chiama Tudor, si è a conoscenza del tipo di gioco dinamico che propone con esterni a tutta fascia".

No all'ipotesi traghettatore

"Assolutamente no. Igor non era disposto a fare da traghettatore, desidera un contesto in cui poter portare a termine un ciclo, dove ci sia un progetto in cui essere coinvolto a termini più lunghi. Non avrebbe mai accettato 7 mesi. Il Napoli ci ha esposto le proprie esigenze e noi le nostre. Una volta chiarite, ci avrebbero fatto sapere se scegliere Tudor per almeno un anno e mezzo, ma il sì non è arrivato. Tudor ha dei principi, i soldi vengono dopo. Nessuna delusione comunque. Erano solo due idee troppo diverse per essere compatibili", conclude Seric.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I motivi per i quali Tudor non è l'allenatore del Napoli
NapoliToday è in caricamento