menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Napoli non sa più vincere: sesta giornata senza vittorie

A Bologna la banda Mazzarri raccoglie una brutta sconfitta. Succede tutto nel primo quarto d'ora, con i gol firmati da Zalayeta, Adailton e da Rinaudo. Nella ripresa il Napoli ci prova, ma trova di fronte un grande Viviano

Secondo risultato super del Bologna che dopo aver liquidato 4 a 3 il Genoa in Liguria batte in casa 2 a 1 il Napoli grazie ad un avvio di gara shock. 

Succede tutto all'inizio, infatti, e dopo un quarto d'ora si realizzano tutti e tre i gol del match. Marcelo Zalayeta fa valere la legge dell'ex. El Panteron firma il vantaggio felsineo deviando una conclusione di Buscé e beffando De Sanctis. 1 a 0. Il Napoli prova subito a controbattere con una conclusione maligna di Gargano che sibila al lato della porta di Viviano. L'inerzia della gara però sembra favorire gli uomini di Colomba. Al 12' punizione defilata per il Bologna. Calcia Adailton, parabola strana, non tocca nessuno e 2-0. De Sanctis battuto dalla parabola assurda di Adailton che sigla il suo quarto gol in due partite. Il doppio schiaffo sveglia la formazione di Mazzarri. I partenopei avanzano in baricentro e rispondono accorciando le distanze con Rinaudo che di testa insacca un bel cross di Lavezzi. Il Napoli alza il la linea difensiva, aumenta il pressing a centrocampo ma non riesce a portare pericoli ulteriori alla porta difesa da Viviano. 
Nella ripresa, è ancora il Bologna a sfiorare la terza marcatura. I rossoblu si rendono pericolosi con un colpo di testa di Portanova. La svolta napoletana, ancora una volta, la da l'ingresso in campo di German Denis al posto di Pazienza e con Dossena al posto di Rinaudo, con Aronica che arretra nella linea difensiva. 

La partita si infiamma e vive di botta e risposta. Viviano dice di no a Quagliarella opponendosi a una punizione velenosa dell'attaccante azzurro. Il Bologna non ci sta e si rende pericoloso prima con Gimenez (colpo di testa salvato sulla linea di Hamsik), poi con Succi (deviazione a lato di un nulla) e quindi con Raggi. I felsinei sembrano padroni del campo. Nel finale il Napoli resuscita come ci ha già abituato. Quagliarella ha la palla del pareggio a dieci minuti dalla fine ma non riesce a trovare l'impatto con il pallone. Denis con una conclusione di destro mette i brividi all'ex Colomba. Questa volta, però, la zona Napoli non porta gol e i partenopei cadono al Dall'Ara perdendo punti preziosi in ottica Champions. Tre punti d'oro, invece per il Bologna. 

Walter Mazzarri, si accorge delle difficoltà dei suoi e a fine match dichiara: "Molti giocatori devono recuperare la forma migliore. Anche oggi Denis ha fatto molto bene. Devo valutare da martedì come sempre, in base a chi sta meglio farò la mie scelte per la partita con la Fiorentina. Deluso di Quagliarella? Non penso sia il termine adatto. Ha fatto 7 gol, il suo massimo è 14 reti e potrebbe anche stare ancora in tempo per rifarli, ha avuto tanti problemi ma non penso sia una delusione" 

TOP 

GERMAN DENIS 6,5: E' il più in forma delle punte del Napoli. Quando c'è lui la squadra di Mazzarri cambi. Il fatto che non giochi dall'inizio però è ancora un mistero 
FLOP 

FABIO QUAGLIARELLA 5: Un solo tiro in porta e per giunta su punizione. Si impegna, ma gioca pochi palloni e quelli che tocca li sbaglia cercando numeri improponibili. E' in carestia da gol e la squadra di Mazzarri ne risente. Un pò di riposo gli farebbe senz'altro bene 

MAREK HAMSIK 5: Stesso discorso per Marechiaro. Lo slovacco è fuori forma, stanco, annebbiato. Così non serve.  
 





Questo il tabellino di BOlogna Napoli 2-1

Reti: 6' Zalayeta, 12' Adailton, 14' Rinaudo
BOLOGNA (4-4-2): Viviano 7,5; Raggi 6,5, Portanova 6,5, Britos 6,5, Lanna 6; Buscè 6m5, Mudingayi 6, Guana 6, Modesto 6( Mingazzini dal 85' sv.); Adailton 7 (Gimenez dal 65'6), Zalayeta 6,5 (11 Succi dal 77's.t. sv). A disp.: Colombo, Casarini, Moras, Zenoni. All. Colomba 
NAPOLI (3-4-3): De Sanctis 5,5; Campagnaro 6, Cannavaro 5, Rinaudo 6 (Dossena dal 59'6,5); Maggio 5, Gargano 5, Pazienza 5 (Denis dal 49' 5,5.), Aronica 5; Hamsik 4,5 (Cigarini dal 78' s.t. sv), Quagliarella 5, Lavezzi 5. A disp.: Gianello, Zuniga, Bogliacino, Hoffer. All. Mazzarri 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento