rotate-mobile
social

Fashion & food e la solidarietà è servita

Pronto "Let us all unite", calendario all'insegna del gusto della solidarietà realizzato con l'impegno e la collaborazione di alcune delle eccellenze del nostro territorio, dal food al glam, dall'arte alla medicina

Dopo quello che certamente passerà alla storia come il più triste e surreale degli ultimi cinquant’anni,  per il nuovo anno l'invito è a restare uniti come progetto di speranza, all’insegna di un ritrovato sentimento di solidarietà: nasce così «Let Us All Unite», il calendario 2021 "Fashion & Food" ideato e diretto da Salvio Parisi.

«Let us all unite è un passaggio del celebre e splendido Discorso all'Umanità di Charlie Chaplin ne Il Grande Dittatore del 1940 - spiega Parisi - una preghiera e un monito, poche parole altamente evocative e attuali». E l'invito è stato accolto da tantissimi protagonisti del mondo dell’eno-gastronomia, della moda, dell'arte e in genere delle professioni, in un mosaico di volti, storie e prodotti che costituiscono eccellenze partenopee e che hanno contribuito attivamente alla realizzazione del calendario .

Nel lunario, in particolare, si possono ammirare ritratti in abiti di fattura rigorosamente campana alcuni dei più grandi chef della nostra regione cui fanno da controcanto sei ensemble inedite con protagonisti del mondo culturale, artistico e sociale di Napoli, in un insieme dalla intrigante resa fotografica e dall'elegante fattura, come il performer Mariano Gallo, in arte Priscilla; il soprano Roberta Maione, volontaria Unitalsi; la giovanissima attrice Ludovica Nasti; il breakdancer Walter Fortes; Lola Bello, modella e attrice, i sommelier AIS Alessandra Esposito e Giovanni Ippolito de La Bottega dei Semplici Pensieri e, infine, una delegazione di medici campani in prima fila per l’Emergenza Covid-19 formata dallo pneumologo del Cotugno Roberto Parrella, il Prof. di medicina di laboratorio Giuseppe Castaldo, il virologo Ivan Gentile e la dermatologa Gabriella Fabbrocini.

Tutti i proventi ricavati dal calendario saranno destinati a sette Onlus legate ad emergenze contemporanee: il Covid-19, la discriminazione di razza o di genere, le disabilità, il bullismo, le patologie infantili e il volontariato: I Ken,  onlus di cultura LGBT che aiuta e accoglie giovani in difficoltà al Rainbow
Center in centro città; Unitalsi - Delegazione Campana, l’associazione di volontari che assiste i malati nei luoghi di pellegrinaggio; Sostenitori Ospedale Santobono, giovane onlus che supporta le necessità del nosocomio napoletano per le patologie infantili; Tam Tam Basketball a Castelvolturno, training center per giovani immigrati con attitudine verso il basket e la street dance; Temporary Roots - Action Women, sartoria solidale che insegna e impegna le giovani immigrate di stanza a Castelvolturno ed infine La Bottega dei Semplici Pensieri guidata da Mariolina Trapanese che opera per l’inserimento lavorativo e l’integrazione sociale di giovani ragazzi affetti da sindrome di Down e lievi deficit intellettivi.

Potrebbe interessarti anche

Le migliori idee regalo per Natale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fashion & food e la solidarietà è servita

NapoliToday è in caricamento