menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il primo cittadino Salvatore Onofaro

Il primo cittadino Salvatore Onofaro

Qualiano, la terra della camorra diventa isola ecologica

La giunta comunale approva il progetto da 2 milioni e 200 mila euro per allestire la piattaforma ecologica sui terreni che prima appartenevano alla criminalità organizzata

l bene confiscato alla criminalità organizzata si trasformerà in un’isola ecologica. Lo ha deciso la giunta del comune di Qualiano, guidata da primo cittadino Salvatore Onofaro. Ben tredicimila metri quadrati di terreno saranno trasformati un una piattaforma ecologica che servirà l’intera cittadinanza. Lungo la circumvallazione esterna, all'altezza del ponte della ferrovia, sarà situata l'isola ecologica.

La zona sarà riconvertita grazie ad un finanziamento del P.o.n. Sicurezza di 2 milioni e 200 mila euro, somma che servirà ad allestire la piazzola con strumentazioni, cassonetti e container per poter riciclare e differenziare i rifiuti. «Consegneremo alla città una piattaforma attrezzata e fruibile – commenta il primo cittadino Salvatore Onofaro – Nel frattempo però non resteremo con le mani in mano. A breve apriremo un’isola ecologica sempre lungo la circumvallazione esterna in attesa dell’affidamento dei lavori per la riconversione del bene confiscato alla criminalità. Abbiamo già dato vita al porta a porta che sta funzionando perché la gente collabora. Ci manca solo l’ultimo passo che è quello di un luogo aperto ed accessibile dove poter differenziare i rifiuti».

L'istallazione dell'isola ecologica avverrà tramite bando con appalto integrato, e la ditta che si aggiudicherà i lavori dovrà occuparsi della progettazione e dell'esecuzione definitiva. I tempi massimi per la realizzazione sono entro il 2013. «Sono davvero soddisfatto. E’ un progetto che ho curato io sin da quando ero consigliere comunale – dichiara Giuseppe Musella, assessore all’ambiente. L’area sarà anche una depositeria giudiziaria per i mezzi sequestrati oltre che un’ isola ecologica per la raccolta differenziata ed una piattaforma Raee per gli ingombranti ed i materiali elettrici. Quando l’allestiremo verranno anche gli studenti delle scuole della città a fare lezioni sul ciclo di raccolta differenziata. La struttura, dopo il termine dei lavori e la consegna, sarà affidata, tramite una apposito bando, ad associazioni onlus che si occuperanno della gestione dell’intera area».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lotto, estrazione di giovedì 15 aprile 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento