Politica

Salvini: “In Campania non voglio un Cesaro di fianco”

Il leader della Lega conferma la sua posizione. Brutta grana per Caldoro

Continua lo scontro all'interno del centrodestra campano. Ad alimentarlo è il diktat di Matteo Salvini che non vuole più sentir parlare dei Cesaro. Il leader della Lega si è espresso chiaramente anche ieri contro un'eventuale candidatura di Armando Cesaro, capogruppo di Forza Italia in consiglio regionale. Non riferendosi specificamente a lui ma parlando in generale della famiglia Cesaro, Salvini è stato categorico. “L'importante è che l'epoca dei Cesaro e dei Cosentino in Campania sia finita. Vogliamo liste pulite”.

Un attacco senza mezze misure cominciato due giorni fa a poche ore dall'annuncio di Stefano Caldoro come candidato governatore del centrodestra in Campania. Il leader della Lega ha anche avvertito che “è impensabile che venga in Campania a fare campagna elettorale con un Cesaro di fianco”, ribadendo la sua volontà di un “rinnovamento della classe dirigente”. Una tensione che mette in difficoltà lo stesso Caldoro che nei mesi scorsi ha avuto in Cesaro uno dei suoi sponsor più convinti e che adesso si ritrova a non essere partito ufficialmente con la campagna elettorale visto che non c'è stata una presentazione con i leader del centrodestra. I veti di Salvini, inoltre, creano non pochi problemi nella preparazione della lista da parte di Forza Italia visto che riguarderebbero anche altri personaggi di spicco del partito legati ai Cesaro o in passato a Cosentino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini: “In Campania non voglio un Cesaro di fianco”

NapoliToday è in caricamento