rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Politica

Prevenzione Coronavirus, rinviato il referendum su taglio dei parlamentari

La consultazione referendaria era programmata in tutta Italia per il 29 marzo prossimo

Il prossimo 29 marzo non si voterà a Napoli e nel resto d'Italia per il Referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. E' quanto stabilito nell'ultimo Consiglio dei Ministri in virtù dell'emergenza Coronavirus che sta coinvolgendo il Paese.

Ad ufficializzare la decisione è stato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa: "Abbiamo deliberato di rinviare il referendum costituzionale che era fissato per fine mese. Eravamo oramai in prossimità e bisognava fare chiarezza sul punto. Abbiamo valutato l'opportunità di rinviarlo. Non c'è ancora una nuova data, quindi al momento si tratta di un rinvio 'sine die', tecnicamente", ha spiegato il Premier.

"Il Governo ha ritenuto opportuno rivedere la decisione circa la data del referendum che era stata fissata prima dell’emergenza sanitaria, allo scopo di assicurare a tutti i soggetti politici una campagna elettorale efficace e ai cittadini un’informazione adeguata. La legge ci consente di fissare la nuova data entro il 23 marzo 2020, in una domenica compresa tra il 50° ed il 70° giorno successivo all’indizione", afferma il Ministro per i Rapporti con il Parlamento Federico D'Incà

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prevenzione Coronavirus, rinviato il referendum su taglio dei parlamentari

NapoliToday è in caricamento