menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'aula scolastica

Un'aula scolastica

La Giunta Provinciale dice sì a 20 progetti di edilizia scolastica

Gli investimenti complessivi ammontano a 31 milioni di euro. Cesaro: "Stiamo cercando di cambiare la scuola a Napoli e in provincia attraverso azioni mirate e responsabili"

La Giunta provinciale ha approvato ieri 20 progetti riguardanti l’edilizia scolastica con la relativa approvazione di investimenti complessivi (per alcuni di questi progetti i fondi erano già stati stanziati) per oltre 31 milioni di euro. Ratificati anche i progetti ed i protocolli d'intesa per i sette progetti finanziati con fondi FESR, a conclusione di un iter molto articolato. Dovrebbe essere inoltre prossimo (visto che l’iter approvativo si è concluso) l’accreditamento, da parte del Ministero delle Infrastrutture, di 27 milioni di euro (fondi FAS) per gli adeguamenti alle norme di sicurezza di altre strutture scolastiche.

Al termine della Giunta, il Presidente Cesaro ha dichiarato: "Con i provvedimenti di oggi stiamo cercando, nonostante la situazione difficile che vivono gli enti locali, di cambiare la scuola a Napoli e in provincia attraverso azioni mirate e responsabili". "Un impegno – ha concluso Cesaro - che si traduce non solo nel creare nuove strutture scolastiche ma anche nel recuperarne altre sempre con l'obiettivo di migliorare la vita degli studenti, degli insegnanti e di tutti coloro che operano nei plessi scolastici. La concretezza del nostro lavoro conferma ancora una volta che la politica dell'ente non è rivolta esclusivamente nel risolvere i problemi ambientali, ma punta ad attuare quel programma di efficienza e modernizzazione per una scuola sicura e innovativa".

Anche l’assessore Di Stefano ha commentato il risultato dell’assemblea: "Di particolare rilievo sono i finanziamenti oggi approvati per la costruzione di una nuova cittadella scolastica a Bagnoli (9 milioni di euro), la realizzazione di un nuovo plesso di ampliamento dell'IS Durante in Frattamaggiore (3,5 milioni di euro), il restauro del complesso conventuali di S. Eligio in Napoli (2 milioni di euro), la ristrutturazione dell'ITIS Striano di Napoli per accorpare il L.S. Tito Lucrezio Caro (2,5 milioni di euro), gli interventi di manutenzione all'IS Siani (1,7 milioni di euro). Significativo - ha detto ancora Di Stefano - anche il contributo di un milione di euro per consentire, in via definitiva, l'avvio dell'appalto della cittadella scolastica di Pomigliano d'Arco, il cui progetto è già 'cantierabile', nonché gli interventi manutentivi di molti altri edifici tra cui il Liceo Copernico di Napoli, ove saranno effettuati con immediatezza anche i tanto attesi interventi di apertura dell'accesso di via Cinthia". Inoltre l’assessore ha sottolineato che ai provvedimenti adottati oggi seguirà, a breve, l'approvazione definitiva del piano pluriennale di dismissione dei fitti passivi, già avviato con delibera di giunta del trascorso mese di agosto, inoltre ha spiegato che la Provincia di Napoli saprà cogliere le importanti opportunità che vengono offerte dalle norme per la libertà di impresa e dalla legge di stabilità finanziaria 2012, che “consentiranno un forte rilancio dell'attività amministrativa della Provincia di Napoli, con importanti ricadute occupazionali e con il coinvolgimento di giovani professionalità". (Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento