menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
De Magistris e De Laurentiis

De Magistris e De Laurentiis

De Magistris, il sindaco tifoso in trasferta a Manchester: è polemica

L'opposizione protesta: "Un pulcinella di terz'ordine. Trascura le emergenze della città per farsi pubblicità all'estero". La replica del vice: "Attacchi strumentali e privi di fondamento. È a Londra per impegni istituzionali"

Appuntamento questa sera per il Napoli che affronterà il Manchester City nella prima partita del turno a gironi della Champions League. E anche il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, ha seguito la squadra in trasferta.

Per il primo cittadino, una serie di incontri istituzionali che si svolgeranno in diverse città dell'Inghilterra. Il programma di viaggio del sindaco, accompagnato dal vice Tommaso Sodano, prevede poi per questa sera, poco prima del calcio d'inizio della partita, il ritorno a Manchester dove sarà presente all'Etihad stadium per seguire il match.

Ma l'opposizione insorge. "De Magistris un Pulcinella di terz'ordine", dice Amedeo Labboccetta del Pdl. "La notizia che de Magistris abbia fatto annullare due importantissime sedute di consiglio comunale in cui si sarebbe dovuto discutere di emergenza rifiuti, coppa America e forum delle cultura, perchè voleva andare a Manchester a vedere la partita del Napoli, è di una gravità inaudita".

"Sindaco nel pallone", aggiunge Gianni Fava della Lega Nord. "Se il sindaco sconvoca due sedute di consiglio comunale durante le quali, tra l'altro, era all'ordine del giorno la questione dell'emergenza rifiuti, e preferisce andare a seguire la squadra di calcio del Napoli in Champions League, vuol dire che ha tradito completamente il mandato che i cittadini, e non gli ultrà, gli hanno affidato. De Magistris, dopo l'euforia iniziale, sembra aver smarrito del tutto la lucidità: la città è ferma, i problemi sono irrisolti, Napoli rimane una zavorra per il Paese e lui è completamente nel pallone".


La replica da parte di Sodano. "Si tratta di attacchi strumentali e privi di fondamento, assolutamente distanti dalla verità. Primo punto: il sindaco non ha chiesto il rinvio delle due sedute del Consiglio comunale, ma solo quella relativa al Forum delle Culture, come per altro richiesto anche dal capogruppo del PDL Napoli, Stanislao Lanzotti. La riunione dei capigruppo ha votato favorevolmente a questa richiesta, rinviando al 22 settembre l'appuntamento in questione, mentre si è deciso, sempre di comune accordo, di dedicare la seduta del 15 settembre, come proposto dall'Anci, alla manovra economica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini agli over 60, al via le prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento