menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La seduta del Consiglio Comunale di Napoli del 24 marzo 2015 (foto M.Parisi/NapoliToday)

La seduta del Consiglio Comunale di Napoli del 24 marzo 2015 (foto M.Parisi/NapoliToday)

Consiglio Comunale, concluso il dibattito sulle problematiche di Bagnoli

Il Consiglio Comunale di Napoli, presieduto da Raimondo Pasquino, si è riunito oggi in via Verdi, alla presenza di trenta consiglieri, per proseguire il dibattito sulle problematiche della zona flegrea

Il Consiglio Comunale di Napoli, presieduto da Raimondo Pasquino, si è riunito oggi in via Verdi, alla presenza di trenta consiglieri, per proseguire il dibattito sulle problematiche della zona Bagnoli-Fuorigrotta.

Dopo gli interventi dei consiglieri ai sensi dell'art.37 (questioni urgenti), l'aula ha ripreso il dibattito sulle problematiche della zona flegrea, con gli interventi dei consiglieri Gennaro Esposito, sulla rifunzionalizzazione dell’area Italsider e sul destino del complesso Ciano gestito dalla Fondazione Banco di Napoli per l’Assistenza all’Infanzia, Schiano che ha lamentato l’assenza di una risposta sulle iniziative messe in campo dalla Giunta e della mancanza di una modalità per verificare tempi di studio, approfondimento e riqualificazione del programma Fuorigrotta-Bagnoli, Moretto che ha ricordato le responsabilità del Consiglio Comunale, oltre che dell’amministrazione, circa la mancanza di risultati sul progetto di recupero di Bagnoli e sull’inerzia rispetto agli altri poli dell’area occidentale quali la Mostra d’Oltremare, l’Edenlandia, le terme e l’ippodromo di Agnano, lo stadio San Paolo, Città della Scienza, il cinodromo di Agnano, Attanasio con la sottolineatura della delicatezza della seduta odierna dedicata a tutte le problematiche dell’area occidentale rispetto alle quali sono state ricordate le diverse proposte elaborate dalla Federazione dei Verdi, in particolare sulla valorizzazione della vocazione turistica e sportiva dell’area di Bagnoli, Iannello, che ha ricostruito le diverse fasi di confronto sul futuro dell’area di Bagnoli e degli altri siti della zona occidentale, ricordando i contenuti della variante occidentale, Crocetta sulla necessità di dare esecuzione alle decisioni assunte e trasferite nelle linee guida approvate.

L’Assessore Piscopo, nel suo intervento, ha apprezzato i contributi espressi nel dibattito e ha evidenziato quanto la discussione su Bagnoli sia una questione antica, ma culturalmente molto importante e ancora attuale, da non sottrarre all’attenzione del Consiglio Comunale. Sui singoli aspetti, l’Assessore ha informato che per il Collegio Ciano l’amministrazione è in attesa che sia rispettato il protocollo sottoscritto con la Fondazione, che sull’Edenlandia si sta lavorando, svolgendo un’opera di mediazione tra sindacati e Soprintendenze, affinché il parco riprenda a funzionare il prossimo primo giugno 2015.

Il Consiglio è quindi passato all’esame dei sei ordini del giorno e delle due mozioni presentate. Approvati a maggioranza i primi tre ordini del giorno. Il primo, primi firmatari i consiglieri Attanasio e Luongo, sulla decisione di prevedere, sulla base di quanto approvato nella mozione del 16 marzo, la possibilità di realizzare la città della musica, del teatro, della produzione televisiva e cinematografica.

Il secondo, sempre con le prime firme dei consiglieri Luongo ed Attanasio, invita l’Amministrazione nell’eventualità della redazione di un piano della mobilità, ad adottare misure di contenimento del traffico veicolare nella zona di Bagnoli-Coroglio, utilizzando i parcheggi già esistenti e valorizzando le linee di collegamento su ferro.

Il terzo a firma del consigliere Moretto, impegna il Sindaco de Magistris ad attuare le linee guida espresse nella mozione finalizzata alla trasformazione di Bagnoli e alla realizzazione dello sviluppo complessivo dell’area occidentale.

Respinti a maggioranza gli ordini del giorno 4 e 5, mentre l’ordine del giorno 6, a firma dei consiglieri Caiazzo ed Attanasio, è stato approvato all’unanimità nella sua prima parte impegnativa che propone che l’intera area occidentale, nella quale rientra l’area di Bagnoli, dovrà essere rivista come il luogo in cui una grande 'infrastruttura verde' colleghi, all’interno di un piano strategico di rilancio, tutte le aree naturali e gli altri elementi del paesaggio storico. Dopo la bocciatura della mozione n. 7 a firma dei consiglieri Iannello e Molisso, durante la discussione dell’ordine del giorno successivo, a firma del consigliere Rinaldi, la consigliera Molisso ha chiesto la verifica del numero legale, constatato in 25 consiglieri.

Dopo gli interventi dell’Assessore Piscopo e del Vice Sindaco Sodano, sui contenuti del documento, che chiede all’Amministrazione di esprimere in seno agli organi competenti dell’Autorità Portuale, la sospensione alla prosecuzione delle attività turistico balneare in concessione fino all’effettiva bonifica per garantire la sicurezza della salute dei cittadini, l’atto è stato approvato all’unanimità, così come l’ultimo ordine del giorno sulla ricostituzione del CdA della Fondazione Banco di Napoli Assistenza all’Infanzia.

Dopo la relazione dell’Assessore all’Urbanistica sui contenuti della delibera successiva, la n. 606/2014 sull’espressione del parere favorevole alla realizzazione del progetto denominato "Tangenziale di Napoli - Stazione di Capodichino. Nuovo fabbricato e nuovo piazzale", il consigliere Moretto ha chiesto la verifica del numero legale. Constatata la presenza di 24 consiglieri, numero insufficiente a proseguire i lavori, il Presidente Pasquino ha sciolto la seduta, riaggiornando i lavori a quella già fissata per il 1° aprile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Commissario Ricciardi ritornerà: la seconda stagione non è un'utopia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento