Politica

Assunzioni facili sotto l'ex giunta Iervolino: indaga la Procura

Duecentoquindici assunzioni senza pubblico concorso. È il punto di partenza di un'inchiesta condotta dalla Procura di Napoli che punta a fare chiarezza sull'inserimento di operatori socio assistenziali

Rosa Russo Iervolino

Duecentoquindici assunzioni senza pubblico concorso. Parte da qui l'inchiesta condotta dalla Procura di Napoli, che punta a fare chiarezza sull'inserimento, nei ranghi di una società in house del Comune di Napoli, di operatori socio assistenziali.

Tutti i dettagli arrivano da Leandro Del Gaudio del Mattino. Anno 2008, a Palazzo San Giacomo è saldamente insediata la giunta guidata dal sindaco Rosa Russo Iervolino, c'è una delibera che riguarda le politiche sociali. Un documento approvato dall'amministrazione, finito in questi mesi sotto i riflettori dell'ufficio inquirente.  Sotto i riflettori finisce una sorta di infornata occupazionale, con l'assunzione a tempo determinato di 215 operatori specializzati nell'assistenza dei più deboli. Qual è il punto contestato dalla Procura di Napoli? La mancanza di concorso pubblico.

Scrivono i pm, a proposito degli indagati: "Intenzionalmente procuravano ai predetti lavoratori un ingiusto vantaggio patrimoniale consistente nell'essere stati assunti senza il previo esperimento delle procedure concorsuali previste per il reclutamento del personale".


Un ingiusto danno, dunque, sarebbe stato arrecato anche a chi, pur disponendo degli stessi titoli e delle stesse attitudini professionali, avrebbe potuto concorrere a svolgere un ruolo in «Napoli sociale» e migliorare il proprio curriculum in vista di un'assunzione a tempo indeterminato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assunzioni facili sotto l'ex giunta Iervolino: indaga la Procura

NapoliToday è in caricamento