rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Cronaca Castellammare di stabia

Violentarono una 12enne: scarcerato il branco

I tre ragazzi accusati dello stupro di Castellammare potranno studiare o lavorare in una comunità. Per loro solo tre mesi di detenzione

Solo tre mesi di detenzione nonostante abbiano rovinato la vita ad una bambina di 12 anni, costringendo lei e la sua famiglia a lasciare la propria città per la vergogna. Tornano in libertà i tre ragazzini accusati di aver violentato una 12enne a Castellammare di Stabia lo scorso 28 aprile. I tre hanno ottenuto il trasferimento in una comunità di recupero.

È stata accolta la loro richiesta per la cosiddetta “messa alla prova”, il percorso di recupero per i detenuti che permette di studiare o lavorare e reinserirsi nella società. Di età compresa tra i 14 e i 16 anni e con legami con la camorra locale, violentarono la 12enne all'interno di una stanza delle abbandonate Terme di Stabia. Il tutto registrato in un video fatto col cellulare. La famiglia della vittima, dopo la pubblicazione della notizia dello stupro, ha deciso di lasciare Gragnano e trasferirsi al Nord.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violentarono una 12enne: scarcerato il branco

NapoliToday è in caricamento