menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uova contaminate con l'insetticida, due casi anche in Campania

Casi positivi sono stati riscontrati in un allevamento di Sant'Anastasia in provincia di Napoli e l'altro a Benevento

Uova al fipronil anche in Campania. Casi positivi sono stati riscontrati in un allevamento di Sant'Anastasia in provincia di Napoli e l'altro a Benevento.

L'insetticida è stato trovato in controlli effettuati dopo l'esplosione del caso, che ha colpito allevamenti in tutta Europa.

Per tutelare la salute dei consumatori sono in corso una serie di ulteriori attività per valutare altri possibili siti inquinati e numerose attività preventive, in collaborazione con il Ministero della Salute, le altre Regioni ed il Comando Regionale dei NAS, finalizzate alla verifica del grado di distribuzione delle uova e prodotti derivati per effettuare il loro eventuale ritiro dal commercio. 

"A seguito dei controlli straordinari disposti dal Ministero della Salute per verificare eventuali contaminazioni da Fipronil nei prodotti avicoli e negli ovoprodotti, sono stati effettuati in Campania, ad oggi, 37 campionamenti e, su 35 rapporti di analisi, 33 sono risultati non contaminati. Due, invece, i casi di non conformità rilevati in due centri di imballaggio annessi ad allevamenti di ovaiole", lo ha dichiarato Antonio Limone, direttore generale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno. 

I due centri si trovano a Benevento e a Sant'Anastasia, in provincia di Napoli e i due campioni contengono rispettivamente 0,100 e 0,017 mg/kg. Il limite di determinazione per il Fipronil è 0,005 mg/kg mentre il valore di tossicità acuta è 0,720 mg/kg.

"I risultati sono stati già inviati alla Regione Campania, al servizio veterinario regionale e alle Asl - aggiunge Limone - ed è stato disposto il sequestro sia dei centri di imballaggio che degli allevamenti annessi e il rintraccio e il ritiro dal mercato di eventuali prodotti contaminati. All'origine del contagio potrebbe esserci un trattamento illecito degli animali o, così come avvenuto in Olanda, una contaminazione ambientale dovuta al trattamento del terreno in assenza di animali. La Regione ha già sentito il Ministero per trattare il caso analogamente a quanto avvenuto in altre regioni di Italia"

"I controlli proseguono su tutta la filiera con l'obiettivo di continuare a garantire la sicurezza alimentare dei prodotti e di tutelare i cittadini consumatori della Campania", conclude Limone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Vitamina E, Covid e sesso. Cosa sapere

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Festival di Sanremo, chi è Greta Zuccoli

  • Media

    Un Posto al Sole, le anticipazioni delle puntate dall'8 al 12 marzo

  • Media

    "Live - Non è la D'Urso" chiude, nuovo programma per la conduttrice

Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento