Cronaca

Morte di Tiziana Cantone, la salma sarà riesumata

La 31enne era stata vittima di revenge porn, alcuni suoi video privati erano stati diffusi via chat

 La Procura della Repubblica di Napoli Nord ha disposto la riesumazione del cadavere di Tiziana Cantone la 31enne morta il 13 settembre del 2016 in una abitazione di Mugnano di Napoli. La giovane era stata vittima di revenge porn, alcuni suoi video privati erano stati diffusi via chat. 

La riesumazione dei resti di Tiziana Cantone è stata disposta dal sostituto procuratore Giovanni Corona nell'ambito delle indagini aperte di recente che ipotizzando il reato di omicidio contro ignoti. La riesumazione dovrebbe avvenire entro il 10-15 giugno.

I motivi

La formulazione dell'ipotesi di omicidio è un "atto dovuto" alla luce degli accertamenti, svolti da un team di esperti informatici riuniti dagli avvocati che assistono la madre di Tiziana, Maria Teresa Giglio. I legali ritengono che possano esserci elementi nuovi a sostegno del fatto che la ragazza possa non essersi suicidata. Restano dubbi anche sulle possibili modifiche ai dati informatici sui dispositivi tecnologici di Tiziana Cantone.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte di Tiziana Cantone, la salma sarà riesumata

NapoliToday è in caricamento