Spaccio di droga: in manette parente del pentito

Congiunto di Aniello Nasto, il collaboratore di giustizia che ha messo in ginocchio il clan Gionta

Con le sue rivelazioni ha messo in ginocchio il clan Gionta di Torre Annunziata. Ieri un suo parente è stato arrestato per spaccio di droga. È finito in manette Nunzio Nasto, parente del collaboratore di giustizia Aniello Nasto che con le sue rivelazioni permise decine di arresti tra il 2007 e il 2008. Gli agenti del commissariato oplontino ha stretto le manette ai polsi al 46enne con l'accusa di spaccio di stupefacenti.

L'arresto 

L'uomo è stato arrestato dopo una serie di appostamenti all'interno del parco “Apeca”. I poliziotti hanno trovato, nascosti all'interno di un borsello, 14 involucri di canapa indiana, del peso di 24 grammi, un bilancino di precisione, un blocco note riportante nomi e cifre ed una pistola giocattolo priva di tappo rosso. Il 46enne è stato arrestato e verrà sottoposto al processo con rito direttissimo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un Posto al Sole cambia orario: l'annuncio

  • Lutto nella moda, scompare la signora Di Fiore Settanni: era emblema dello stile caprese

  • Lutto in casa Napoli: si è spento Mistone, terzino in azzurro negli anni '50 e '60

  • Cosa ci fa una cuccia al centro di Piazza Garibaldi? La risposta

  • Lutto al Cardarelli, si è spento noto anestesista

  • Otto multe in due mesi: "Con quei soldi avrei comprato latte e biscotti a mia figlia"

Torna su
NapoliToday è in caricamento