Cronaca Fuorigrotta / Via Venezia

Alimenti in pessime condizioni igieniche e abusi, retata dei Nas

Migliaia di euro di sanzioni e quintali di prodotti sequestrati tra Napoli e Provincia. I dettagli

Immagine d'archivio

Numerosi ieri i controlli del Nas di Napoli a tutela dei consumatori. Tre esercizi commerciali sono stati sanzionati: si tratta di un minimarket di via Venezia Giulia, nel quartiere di Fuorigrotta, di una macelleria di via IV Novembre nel Comune di Acerra, e di un negozio in via Pagano a Pozzuoli.

Per l'esercizio commerciale di Fuorigrotta sono scattate sanzioni per carenze igienico-sanitarie, per la mancanza dei manuali di autocontrollo, e per le modifiche strutturali di alcuni ambienti che non erano state comunicate agli uffici comunali. Contestalmente sono stati sequestrati 26 kg di alimenti vari perché privi di indicazioni sull’origine e sulla tracciabilità. Per la titolare sono scattati 1500 euro di multa.

Carenze igienico-sanitare sono state riscontrate anche nella macelleria acerrana. Uno dei locali dell’attività, utilizzato come deposito, è stato chiuso. Sequestrati 170 chili di carne e generi alimentari vari perché privi di indicazioni sulla tracciabilità. Stesso discorso per 24 bottiglie di vino, 13 di passata di pomodoro e 62 barattoli di conserve alimentari. Le sanzioni applicate hanno raggiunto i 3500 euro, ed il titolare è stato diffidato affinché provveda ad eliminare "gravi carenze igieniche, sanitarie e documentali riscontrate nel corso della verifica".

Infine, ispezioni anche a Pozzuoli dove i carabinieri hanno chiuso amministrativamente un deposito alimentare e un laboratorio di prodotti carnei di un supermercato di via Pagano. Secondo quanto riscontrato dai militari, i locali erano stati realizzati in difformità alle autorizzazioni urbanistiche concesse dal Comune.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alimenti in pessime condizioni igieniche e abusi, retata dei Nas

NapoliToday è in caricamento