Sequestro al clan D'Alterio-Pianese: sigilli a una casa da 300mila euro

I carabinieri di Qualiano hanno eseguito il sequestro ai danni di un uomo ritenuto vicino al clan

I carabinieri di Giugliano in Campania hanno eseguito un decreto di sequestro emesso del Tribunale di Napoli nei confronti di Bruno D’Alterio, 68enne di Qualiano ritenuto elemento vicino al clan "D'Alterio - Pianese" operante in città e nei comuni limitrofi. I militari hanno rilevato una sproporzione tra i redditi dichiarati da D’Alterio rispetto al suo tenore di vita e a quello della sua famiglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver  effettuato una serie di accertamenti patrimoniali, hanno proposto all’Autorità Giudiziaria il sequestro di un immobile di sei vani del valore di circa 300mila euro a lui riconducibile. L’ appartamento è stato affidato alla gestione di un custode giudiziario.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse, divieti e limitazioni per feste e cerimonie: tutte le decisioni di De Luca

  • Coronavirus, la nuova ordinanza del Presidente De Luca: gli orari previsti per le attività

  • Boom di contagi in Campania, nuova ordinanza di De Luca: scuole chiuse e restrizioni sociali

  • Orrore in ospedale, per una sigaretta aggredisce un uomo e gli cava gli occhi

  • Mascherine chirurgiche Made in Italy: ecco dove acquistarle scontate

  • Scende dall'auto e si lancia nel vuoto dal ponte dei suicidi: muore 71enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
NapoliToday è in caricamento