menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clan Casalesi, sequestro di beni per oltre 2,5 milioni

Veicoli, appartamenti, garage e terreni. L'operazione è stata eseguita da personale della Direzione Investigativa Antimafia di Napoli in esecuzione di due decreti di confisca e uno di sequestro beni

Veicoli, appartamenti, garage e terreni per un valore di oltre 2,5 milioni di euro, tutto finito sotto sequestro e appartenente a tre persone ritenute esponenti del clan dei Casalesi.

L'operazione è stata eseguita da personale della Direzione Investigativa Antimafia di Napoli in esecuzione di due decreti di confisca e uno di sequestro beni, emessi dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere.

I provvedimenti riguardano tre persone attualmente detenute: Assunta D'Agostino, 51 anni, di Mondragone, ex compagna di Domenico Bidognetti, cugino del boss Francesco (Domenico Bidognetti, ex membro del clan di Casal di Principe, ora collaboratore di giustizia), Antonio Santamaria, 36 anni, di Cancello ed Arnone, ritenuto appartenente al gruppo Zagaria dei Casalesi, e Raffaele Cantone, 51enne di Trentola Ducenta, ritenuto a capo del gruppo camorristico dei "malapelle", soprannome della famiglia Cantone, che aveva intensi rapporti con il clan camorristico di Parete a sua volta direttamente legato alla fazione dei Bidognetti del clan dei Casalesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Mugnano: "Ancora sopra i 200 positivi attuali"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

NapoliToday è in caricamento